Sei Nazioni 2014: il mio XV del quinto turno

Jamie Heaslip

Il Sei Nazioni 2014 è andato in archivio con la vittoria dell’Irlanda nel giorno dell’ultimo cap di Brian O’Driscoll, per cui vado con il mio personalissimo XV di giornata.

15 Mike Brown: si è aggiudicato per la terza volta il titolo di Man of the Match nel torneo, certo ce ne abbiamo messo anche del nostro per fargli fare bella figura, ma quando accelera fa paura e in difesa è una certezza.

14 Andrew Trimble: l’ala irlandese ha giocato una grande partita a Parigi, ha segnato una bella meta e ne ha propiziata un’altra.

13 Jonathan Davies: ok che per il Galles è stato facile in 15 contro 14 però Davies ha fatto vedere grandi cose.

12 Gael Fickou: mi aspettavo di vederlo più spesso in questo torneo, è vero che ha solo 19 anni, ma questo diventerà una stella, ammesso che non lo sia già.

11 Geroge North: ribadisco che con l’uomo in più è più facile e forse potevo nominare Dave Kearney, però anche North, come Davies, ha mostrato grandi cose.

10 Jonathan Sexton: ok i due calci semplici sbagliati potevano costare carissimo all’Irlanda, ma Sexton ha segnato due mete e ha giocato una gran partita tatticamente.

9 Danny Care: ha dimostrato che se sta lontano dai pub è uno dei mediani più forti che ci sono in giro.

8 Jamie Heaslip: ball carrier sublime, è uno che non si tira mai indietro, un autentico leader by example.

7 Chris Henry: giocatore sempre nell’ombra, alla Tom Wood per capirci, però il peso specifico di quello che fa è incommensurabile.

6 Dan Lydiate: O’Mahoney non mi ha impressionato, potevo anche nominare Ryan Wilson – uno che ci ha messo l’anima al Millennium – alla fine dico Lydiate per i gran placcaggi che ha cacciato.

5 Alu Wyn Jones: grande giocatore, partita sublime.

4 Paul O’Connell: ma che partita ha fatto? un grandissimo!

3 Mike Ross: onestamente non è stato facile trovare un destro da nominare, per cui scelgo Ross buon protagonista di un Irlanda da titolo.

2 Dimitri Szarzewsky: mi è sembrato uno dei più combattivi, sempre presente sia in attacco che in difesa.

1 Cian Healy: in chiusa è stato mostruoso per tutto il torneo, ha messo in difficoltà chiunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.