L’Irlanda espugna Parigi e conquista il Sei Nazioni 2014


È stata una gran battaglia a Parigi, alla fine l’ha spuntata l’Irlanda che si porta a casa così il Sei Nazioni 2014; ma il risultato di 22 a 20 la dice lunga su quanto la Francia abbia combattuto. E non poteva essere successo migliore, nel giorno dell’ultima partita di  Brian O’Driscoll in maglia irlandese.

I Transalpini partono subito decisi e al primo attacco conquistano subito un calcio di punizione, Machenaud è preciso e regala il primo vantaggio ai suoi. L’Irlanda fatica a carburare complice la buona difesa francese e Machenaud al 15esimo mette un altro calcio.
Al 20esimo l’Irlanda mette in scena una grande azione, fatta di tanto possesso e alla fine è Sexton a finalizzarla con la meta; l’apertura irlandese, però, fallisce malamente la trasformazione e lascia i suoi indietro di un punto.
Non passano che sei minuti e Connor Murray trova un gran buco, fissa l’ultimo e serve Trimble che vola in meta; stavolta Sexton non può sbagliare ed è 12 a 6 per gli ospiti.
La Francia non ci sta e al 31esimo ribalta il risultato: gran cross kick di Tales per Huget, l’ala di Tolosa schiaffeggia l’ovale indietro per l’accorrente Dulin ed è meta in bandierina; Machenaud indovina una grande trasformazione dall’angolo e ridà ai suoi il vantaggio di un punto, 13 a 12.
L’ultima opportunità di segnare  è Irlandese: Walsh concede un dubbio calcio di punizione, Sexton ci riprova ma sbaglia ancora da posizione tutt’altro che impossibile.
Il secondo tempo si apre con la Francia in attacco ma l’Irlanda è abile a recuperare palla e a sventagliarla fuori, Trimble esplora la povera difesa di Medard e prova a giocare il 2 contro 1 con BOD che però viene recuperato in extremis, la palla esce velocemente e Sexton è di nuovo in meta intoccato; stavolta l’apertura di Racing non può sbagliare ed 19 a 13 Irlanda al 47esimo.
Al 53esimo i padroni di casa regalano un penalty all’Irlanda, Sexton ritrova precisione e manda a bersaglio il calcio del 22 a 13.
Si entra nell’ultimo quarto del match con la Francia furiosa in attacco, l’Irlanda prova a difendersi, anche col fallo, ma alla fine la meta arriva con Szarzewsky – anche se l’immagine al replay evidenzia l’avanti del tallonatore francese. Machenaud non può sbagliare e la Francia è di nuovo sotto, 22 a 20.
Il finale è al cardiopalmo: al 70esimo Debaty sradica letteralmente Moore, la Francia beneficia di un calcio di punizione non impossibile ma Dussain restituisce i favori di Sexton e sbaglia.
Al 79esimo la Francia va in meta con Chouly ma l’assist di Papè era chiaramente in avanti e il match finisce così con la vittoria degli Irlandesi!
Marcature per FranciaMete: Dulin, Szarzewski Trasformazioni: Machenaud 2 Piazzati: Machenaud 2

Marcature per IrlandaMete: Sexton 2, Trimble Trasformazioni: Sexton 2 Piazzato: Sexton

Francia: 15 Brice Dulin, 14 Yoann Huget, 13 Mathieu Bastareaud, 12 Gaël Fickou, 11 Maxime Médard, 10 Remi Tálès, 9 Maxime Machenaud, 8 Damien Chouly, 7 Alexandre Lapandry, 6 Louis Picamoles, 5 Yoann Maestri, 4 Pascal Papé, 3 Nicolas Mas, 2 Dimitri Szarzewski, 1 Thomas Domingo.
A disposizione: 16 Guilhem Guirado, 17 Vincent Debaty, 18 Rabah Slimani, 19 Alexandre Flanquart, 20 Sébastien Vahaamahina, 21 Wenceslas Lauret, 22 Jean-Marc Doussain, 23 Maxime Mermoz.

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Andrew Trimble, 13 Brian O’Driscoll, 12 Gordon D’Arcy, 11 Dave Kearney, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip, 7 Chris Henry, 6 Peter O’Mahony, 5 Paul O’Connell (c), 4 Devin Toner, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Cian Healy.
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Jack McGrath, 18 Martin Moore, 19 Iain Henderson, 20 Jordi Murphy, 21 Eoin Reddan, 22 Ian Madigan, 23 Fergus McFadden.

2 thoughts on “L’Irlanda espugna Parigi e conquista il Sei Nazioni 2014”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.