Sei Nazioni 2018: i migliori del primo turno

Leigh HalfpennyNel primo turno di Sei Nazioni 2018 hanno vinto Galles, Irlanda e Inghilterra

Le emozioni più grandi del primo turno di Sei Nazioni 2018 ce li hanno regalato sicuramente i minuti finali di Francia-Irlanda, con il drop magico di Sexton che ha affondato la coriacea difesa francese. Galles-Scozia non ha avuto storia per i meriti di un ottimo Galles ma anche per i demeriti di una Scozia troppo approssimativa e irruente per giocarsi una partita a Cardiff. Infine l’Inghilterra ha vinto a Roma al cospetto di un’Italia che ha fatto vedere anche buone cose salvo poi venire affondata nell’ultima parte di gara.

I 15 migliori del primo turno di Sei Nazioni 2018

15 Leigh Halfpenny: 24 punti con la solita solida prestazione al piede; è stato una garanzia per il Galles.

14 Anthony Watson: pronti via e ci ha segnato subito due mete, poi rimane sempre una spina nel fianco della nostra difesa.

13 Scott Williams: è un giocatore che garantisce solidità in difesa ogni volta che viene chiamato.

12 Owen Farrell: due mete, un assist e la solita buona prestazione dalla piazzola; tanta roba.

11 Steff Evans: dopo le grandi prestazioni in PRO14 sta diventando protagonista anche in nazionale, 17 portate di palla per 103 metri guadagnati sabato a Cardiff.

10 Jonathan Sexton: beh quel drop meraviglioso da oltre 40 metri val bene una maglia.

9 Gareth Davies: è un altro di quei giocatori che quando lo fanno giocare ha la capacità di non sbagliare la partita.

8 Sam Simmonds: questo è il vero man of the match di Italia-Inghilterra: 2 mete, 23 placcati, 3 break, 80 metri guadagnati. Non male.

7 Josh Navidi: solido sia in difesa che in attacco.

6 Aaron Shingler: altro giocatore che ha giocato un gran match sabato, non a caso è stato anche il Man of the Match.

5 James Ryan: 21 anni debuttante, 12 placcaggi, 15 carries; di sicuro è un predestinato.

4 Alu Wyn Jones: motore e cervello di un Galles che stupisce sempre anche quando lo si da per morto.

3 Dan Cole: in chiusa ci ha fatto veramente male; il più forte pilone destro che ci sia in circolazione.

2 Guilhelm Guirado: 31 placcaggi, dicasi 31 placcaggi. Mostruoso!

1 Mako Vunipola: altro capo saldo della mischia ordinata, in più bisogna aggiungerci anche 11 placcaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.