Agli All Blacks la Bledisloe Cup 2017

All Blacks Bledisloe Cup 2017Gli All Blacks vincono la Bledisloe Cup 2017, l’Australia è battuta a Dunedin 35 a 29

Rispetto al primo test valevole sia per il Rugby Championship 2017 sia per la Bledisloe Cup 2017, a Dunedin si è vista una partita a dir poco emozionante tra All Blacks e Australia.
Il match è partito con 20 minuti di ritardo a causa di un problema alle luci dello stadio e per i Neozelandesi è continuato il black out anche per i primi 20 minuti di gioco: colpiti a freddo dall’intercetto con meta di Folau dopo neanche un minuto di gioco, i Neozelandesi han provato a reagire ma i Wallabies sono andati in meta una seconda volta con Hooper che approfitta di una morbida difesa avversaria su una maul per andare a schiacciare. Tre minuti più tardi gli All Black sradicano una mischia australiana sulla metà campo ma Genia è abilissimo esplorare la povera difesa di Aaron Smith e prende un gran buco, il sostegno di Cooper è perfetto e utile per liberare la corsa di Foley fino in meta; 17 a 0 dopo neanche venti minuti di match.
Gli All Black, però, ci hanno abituato in questi anni che non son squadra che si fa prendere dal panico e al 22esimo arrivano in meta con Ioane ben liberato dall’inside pass di Smith; Barrett trasforma il 17 a 7. Sul finire del primo tempo, da una mischia ordinata in mezzo ai pali, Smith si riscatta prendendo nel sonno la difesa di Hooper e schiacciando la meta che, con la trasformazione di Barrett, manda gli All Black al riposo sotto 14 a 17.
Nei primi 20 minuti della ripresa non si segna, poi, sempre da mischia chiusa, Barrett sorprende la difesa e schiaccia in meta; l’apertura mette anche la trasformazione e la Nuova Zelanda passa per la prima volta in vantaggio sul 21 a 17.
L’ultimo quarto d’ora di partita è a dir poco emozionante: prima segna Genia che corona così una gran partita e riporta avanti l’Australia di un solo punto perché Foley non è preciso dalla piazzola; poi ripassa avanti la Nuova Zelanda con la meta di Ben Smith al termine di 22 fasi di gran possesso; al 76esimo è il turno dell’Australia di tornare avanti grazie alla meta in mezzo ai pali di Beale trasformata da Foley. Ma alla fine vincono sempre gli All Blacks grazie al gran buco di Read, abile a servire Perenara che smarca la corsa di Barrett fino  in meta.

Riepilogo All Blacks-Australia, secondo turno di Rugby Championship 2017

Marcature per All Blacks: Mete: Ioane, Smith, B Barrett 2, Smith Trasformazioni: Barrett 5
Marcature per Australia: Mete: Beale, Genia, Foley, Hooper, Folau Trasformazioni: Foley 2

All Blacks: 15 Damian McKenzie, 14 Ben Smith, 13 Ryan Crotty, 12 Sonny Bill Williams, 11 Rieko Ioane, 10 Beauden Barrett, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read (c), 7 Sam Cane, 6 Liam Squire, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Nepo Laulala, 2 Dane Coles, 1 Joe Moody
A disposizione: 16 Codie Taylor, 17 Kane Hames, 18 Ofa Tu’ungafasi, 19 Scott Barrett, 20 Ardie Savea, 21 Thomas Perenara, 22 Lima Sopoaga, 23 Anton Lienert-Brown

Australia: 15 Israel Folau, 14 Dane Haylett-Petty, 13 Tevita Kuridrani, 12 Kurtley Beale, 11 Henry Speight, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 Sean McMahon, 7 Michael Hooper (c), 6 Ned Hanigan, 5 Rory Arnold, 4 Rob Simmons, 3 Allan Alaalatoa, 2 Stephen Moore, 1 Scott Sio
A disposizione: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 Tom Robertson, 18 Sekope Kepu, 19 Izack Rodda, 20 Lopeti Timani, 21 Nick Phipps, 22 Reece Hodge, 23 Curtis Rona

Arbitro: Nigel Owens (Galles)
Assistenti: Wayne Barnes (Inghilterra), Andrew Brace (Irlanda)
Television match official: Rowan Kitt (Inghilterra)

Highlights All Blacks-Australia, Bledisloe Cup 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.