Sei Nazioni 2016: per l’Inghilterra è Grande Slam

L'Inghilterra conquista il Grande Slam nel Sei Nazioni 2016L’Inghilterra vince anche a Parigi e si porta a casa così il Grande Slam nel Sei Nazioni 2016

Dopo 13 anni di attesa, l’Inghilterra torna a vincere il Grande Slam: ieri sera a Parigi gli uomini di Eddie Jones hanno battuto la Francia 31 a 21 e hanno completato così il trionfo nel Sei Nazioni 2016. È stata una bella battaglia, la differenza l’han fatta le palle perse dai Transalpini al momento di affondare il colpo, soprattutto le tre rimesse laterali rubate – 2 da Kris e 1 da Itoje – al momento di capitalizzare la superiorità del momento.

La Francia parte bene e al terzo minuto è già in vantaggio grazie al piazzato di Machenaud; gli Inglesi pareggiano 2 minuti più tardi con Farrell.
Al 13esimo, su un attacco inglese, la Francia difende malissimo attorno ad un raggruppamento, Care se ne va e non lo fermerà più nessuno fino in meta; Farrell mette la facile trasformazione del 10 a 3. I padroni di casa provano a restare attaccati alla partita col piazzato di Machenaud ma, al 20esimo, subiscono la seconda meta della serata: l’azione parte da un gran calcetto di Ford e finisce con la meta di Cole, Farrell mette anche i due punti extra e fa volare i suoi sul 17 a 6.
I Transalpini ci provano in attacco ma portano a casa punti solo dalla piazzola grazie ad un preciso Machenaud che in 10 minuti riporta i suoi sul 17 a 12. Il primo tempo si chiude col primo errore dalla piazzola di Farrell.
La ripresa si apre col gran buco di Vakatawa che solo Nowell riesce a fermare, sul proseguo dell’azione arriva un calcio piazzabile e Machenaud non si fa pregare per buttarlo dentro e portare così i suoi a -2. Fino al 57esimo si segna solo da calcio di punizione e si arriva così sul 20 a 18, ma un’incredibile dormita di Chouly da mischia ordinata dà la possibilità a Vunipola di partire indisturbato poi Youngs rincara la dose e lancia con un millimetrico grubber Watson che deve solo schiacciare in meta.
Machenaud è encomiabile perché dalla piazzola non sbaglia mai e ridà speranza ai suoi sotto 21 a 25 ma i troppi errori e le rimesse laterali perse pesano tantissimo sull’economia della rimonta francese e negli ultimi dieci minuti arrivano il cartellino giallo a Chiocci e due piazzati di Farrell che regalano vittoria e Grande Slam all’Inghilterra.

George Kruis è Man of the Match

Marcature per FranciaPiazzati: Machenaud 7
Marcature per InghilterraMete: Care, Cole, Watson Trasformazioni: Farrell 2 Piazzati: Farrell 4

France: 15 Scott Spedding, 14 Wesley Fofana, 13 Gaël Fickou, 12 Maxime Mermoz, 11 Virimi Vakatawa, 10 François Trinh-Duc, 9 Maxime Machenaud, 8 Loann Goujon, 7 Bernard le Roux, 6 Damien Chouly, 5 Yoann Maestri, 4 Alexandre Flanquart, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado (c), 1 Jefferson Poirot
Replacements: 16 Camille Chat, 17 Uini Atonio, 18 Xavier Chiocci, 19 Paul Jedrasiak, 20 Wenceslas Lauret, 21 Sébastien Bézy, 22 Jules Plisson, Maxime Médard

England: 15 Mike Brown, 14 Anthony Watson, 13 Jonathan Joseph, 12 Owen Farrell, 11 Jack Nowell, 10 George Ford, 9 Danny Care, 8 Billy Vunipola, 7 James Haskell, 6 Chris Robshaw, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Dan Cole, 2 Dylan Hartley (c), 1 Mako Vunipola
Replacements: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Joe Marler, 18 Kieran Brookes, 19 Joe Launchbury, 20 Jack Clifford, 21 Ben Youngs, 22 Manu Tuilagi, 23 Elliot Daly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *