Sei Nazioni 2016: i migliori dell’ultima giornata

Jonathan SextonL’Inghilterra ha dominato il Sei Nazioni 2016 e ha meritato anche il Grande Slam

Purtroppo il Galles ci ha travolto e, anche se era una sconfitta annunciata, non ha fatto altro che amplificare lo scoramento e i malumori; chi vince è l’Irlanda al termine di una bella battaglia con la Scozia e soprattutto l’Inghilterra che ha trionfato a Parigi e si è portata a casa anche il Grande Slam.

Questi i migliori, secondo me, dell’ultima giornata:

15 Stuart Hogg: una gran bella meta e un costante avanzamento con la palla in mano, questi gli ingredienti del miglior estremo di giornata.

14 George North: purtroppo per noi il Man of the Match di Cardiff.

13 Jared Payne: è un centro ortodosso che sa giocare e fa sempre la cosa giusta al momento giusto.

12 Owen Farrell: la solita ottima prestazione dalla piazzola ma anche un paio di sontuosi grillo talpa.

11 Keith Earls: questo ragazzo è sempre l’ultimo che si arrende, più forte degli avversari e degli infortuni.

10 Jonathan Sexton: in cabina di regia è stato il migliore di giornata, peccato per qualche atteggiamento di troppo da “sbaonaro”.

9 Rhys Webb: è tornato ad essere il metronomo del pack gallese, poi quando passa la palla bisogna inchinarsi.

8 Jamie Heaslip: Man of the Match del match di Dublino, sembra essere tornato quello dei tempi migliori.

7 James Haskell: il fratello di Nembo Kid.

6 CJ Stander: 21 palloni portati, 4 difensori battuti e 1 meta…what else.

5 Devin Toner: 1 bella meta e 6 palloni portati e la solita prestazione consistente.

4 George Kruis: 2 touch rubate su lancio francese cementano il successo degli Inglesi.

3 Dan Cole: non è da tutti i piloni tenere testa per 80 minuti, ha retto alla grande in chiusa e ha anche segnato una meta

2 Guilhem Guirado: solita prestazione da capitano.

1 Jefferson Poirot: mi è piaciuta la sua prestazione: in chiusa davanti aveva Cole e non ha sfigurato e poi dimostra di saper stare anche in giro per il campo, ed è un 1992.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.