RWC 2015: l’Italia lotta ma vince l’Irlanda

Irlanda Italia rwc 2015L’Italia gioca la sua miglior partita della Rugby World Cup 2015 ma non basta per battere l’Irlanda

Era il giorno del dentro o fuori e l’Italia quantomeno non ha difettato per impegno e voglia di vincere; purtroppo qualche mancanza soprattutto in touch ci è costata cara e alla fine è l’Irlanda a portarsi a casa la partita e la qualificazione ai quarti di finale.

L’Italia parte decisa ma dopo un buon momento Sexton buca la nostra difesa e quadrata tanto campo, sul proseguo dell’azione concediamo un calcio di punizione che lo stesso Sexton sfrutta per dare il 3 a 0 ai suoi.
Il piglio è quello giusto e attacchiamo bene e al 15esimo ci guadagnamo un calcio che Allan manda a bersaglio per il pareggio.
Al 19esimo l’Irlanda ci ruba una touch e all’interno dei nostri 22 e, dopo una prima percussione, fanno arrivare il pallone a Sexton che pilota bene un incrocio che si conclude con la meta di Earls; la trasformazione è facile ed è 10 a 3.
Al 24esimo, con un po’ di fatica, ci conquistiamo un calcio, Allan è preciso e accorciamo sul 10 a 6; quattro minuti dopo siamo ancora bene in attacco, loro difendono fallosamente ma, anziché piazzare, decidiamo di andare in touch che perdiamo malamente.
Negli ultimi 10 minuti c’è tempo per vedere un palo di Sexton dalla piazzola e un’ottima è disciplinata difesa che riesce nell’intento di non concedere ulteriori punti.
Al 49esimo arriva la nostra migliore occasione di segnare: dopo una buona difesa, andiamo bene in attacco , l’ovale arriva a Furno lungo l’out ma la seconda linea non ha l’accortezza di tuffarsi in bandierina e viene recuperato e portato fuori.
Al 51esimo ci conquistiamo un calcio dopo una maul avanzante ben fatta, Allan, ancora una volta è preciso e ci porta a -1.
Al 58esimo subiamo uno dei pochi decisi attacchi irlandesi e siamo costretti a rifugiarci nel fallo, Sexton mette il conseguente piazzato del 13 a 9.
Quattro minuti più tardi, altro attacco irish, altro calcio che dobbiamo concedere e altro centro di Sexton.
Entra anche Canna e, con coraggio, prova un piazzato da quasi metà campo ma il tentativo è corto.
Si entra negli ultimi dieci minuti e beneficiamo dell’uomo in più grazie al cartellino giallo a O’Mahony ma non ne abbiamo più, concediamo un ultimo calcio che Sexton sbaglia e dobbiamo arrenderci col punteggio di 16 a 9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.