RWC 2015: Inghilterra, addio sogni mondiali

Australia trionfa a Twickenham L’Australia batte l’Inghilterra a Twickenham e la elimina dalla corsa ai quarti di finale della Rugby World Cup 2015

L’Australia, trascinata da un grande Bernard Foley autore di 28 punti, vince a a Twickenham e si conquista la qualificazione ai quarti di finale della Rugby World Cup 2015.

Nei primi 12 minuti, un attacco per parte, porta ad un calcio piazzato a bersaglio per Foley e Farrell.
Al 20esimo una grande Australia in attacco fiacca la difesa inglese fino a trovale la via della meta con Foley; è la stessa apertura che mette la trasformazione del 10 a 0.
Il match scivola via fino al 35esimo, minuto in cui, con l’Australia in attacco, Foley si inventa un cambio lato, inside pass per Beale che fissa l’ultimo e la ripassa a Foley che si tuffa in meta; la trasformazione è facile e i Wallabies volano sul 17 a 3, punteggio con cui si conclude anche il primo tempo.
La sorpresa è che gli Inglesi soffrono tremendamente in mischia chiusa e al 50esimo concedono l’ennesimo penalty che Foley sfrutta per portare i suoi sul 20 a 3.
L’Inghilterra dà segni di risveglio e al 56esimo imbastisce un’ottima azione fatta di possesso e continuità che si conclude con l’accelerazione fino in meta di Watson; Farrell manda a bersaglio la trasformazione.
Al 65esimo gli Aussie sono in attacco ma due passaggi inguardabili di Phipps consegnano possesso e abbrivio agli Inglesi che attaccano e si conquistano il calcio che Farrell sfrutta per riportare i suoi a distanza di break.
Le speranze di rimonta sono, però, fiaccate decisamente dal gesto inutile di Farrell che centra con la sola spalla Giteau non coinvolto nell’azione, e si becca il cartellino giallo; Foley manda a bersaglio il conseguente calcio e anche quello del minuto 76.
L’Australia finisce in bellezza muovendo bene la palla al largo fino a farla arrivare a Giteau che si tuffa in bandierina; Foley mette una gran trasformazione dall’angolo e fissa il punteggio sul definitivo 33 a 13.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.