RWC 2015: bene l’Argentina contro Tonga

rp_Hu_140526_Deportes_Rugby_Daniel_Hourcade_Los_Pumas_2.jpgL’Argentina gioca bene e si porta a casa partita e bonus contro Tonga

I Pumas battono Tonga a Leicester segnando cinque mete ad una squadra che li ha impegnati ma che ha commesso troppi errori e troppi falli per pensare di giocarsela alla pari.

Dopo le schermaglie iniziali, al minuto 7, Tonga va in meta con Morath dopo una grande azione in cui tanti toccano la palla entrando a mille e guadagnando sempre terreno; lo stesso Morath prova la trasformazione ma centra il palo.
L’Argentina comincia ad ingranare dal quarto d’ora e al 18esimo trova i primi punti grazie al piazzato di Sanchez.
Tra il minuto 20 e il minuto 26 c’è il blackout degli isolani che subiscono prima la meta di Tuculet ben servito da Herrera e poi quella di Imhoff dopo una grande corsa di Cordero; Sanchez mette le due trans formazioni e i Pumas volano 17 a 5.
Sanchez mette il suo secondo calcio al minuto 26 prima che si risveglino i Tongani che trovano tre punti dal piede di Morath e poi una grande meta con Tonga’huia.
Nei primi quattro minuti della ripresa segnano Morath e Sanchez dalla piazzola poi Tonga prova ad accelerare ma gli errori dalla piazzola di Morath le tarpano le ali. Chi non sbaglia dalla piazzola è, invece, Sanchez che al 52esimo porta i suoi sul 26 a 16.
I Tongani commettono un’infinità di falli ma Sanchez li grazia al 55esimo.
Si entra così negli ultimi 20 minuti di match e i Pumas arrivano prima solo vicini alla meta con Lavanini e poi la segnano con Sanchez dopo uno scriteriato offload di Fonua.
Negli ultimi dieci minuti di match arriva anche la meta del bonus per i Pumas con Montoya e quella definitivo di Cordero; Sanchez mette le due trasformazioni del definitivo 45 a 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.