Alta Via 1, quinta tappa: dal Rifugio Città di Fiume al Rifugio Vazzoler

Quinta tappa della mia Alta Via Numero 1, il protagonista è la Civetta: si parte dal Rifugio Città di Fiume e si arriva al Rifugio Vazzoler

Originariamente doveva essere la tappa del giro del Pelmo ma la presenza di neve in Forcella d’Arcia mi ha scombinato i piani per cui, dal Rifugio Città di Fiume (1917m), mi son diretto subito verso il Passo di Staulanza che ho raggiunto dopo 50 minuti.prati-verso-coldai-2
Da qui ho seguito brevemente la strada asfaltata in direzione Pallafavera e al primo tornante ho imboccato la deviazione per il Coldai; la strada sale ripidamente ma non è mai impossibile e il Rifugio Coldai (2132m)lo si raggiunge in 1 ora e 20 – dal passo Staulanza – poi, in altri 10 minuti, sono arrivato alla Forcella Coldai e finalmente mi sono riposato in riva al meraviglioso lago del Coldai con vista spettacolare sulla nord della Civetta.civetta-lago-coldai-2 verso-rifugio-vazzoler-2 torre-venezia-2
Ho ripreso il cammino costeggiando per intero il gruppo della Civetta, fino a passare sotto le imponenti Torre VeneziaTorre Trieste e in 3 ore sono arrivato al Rifugio Vazzoler.

Tempo di cammino: 6h
Dislivello: 650m di salita e 650m di discesa
Impegno: E

Note sui rifugi
Mi sono fermato al Rifugio Vazzoler, per l’occasione praticamente vuoto, quindi ho potuto godermi la possibilità di stare in camera da solo; la cena e la colazione sono state discrete, il bagno pulito, l’unica pecca la doccia era fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.