Sei Nazioni 2015: la Francia ci lascia a zero

Thierry DusautoirUna delle peggiori Francia di sempre ci batte all’Olimpico col punteggio di 29 a 0 nel quarto turno di Sei Nazioni 2015; Thierry Dusautoir è man of the match

In un primo tempo a tratti inguardabile, l’Italia ha il merito di provarci e nei primi 15 minuti si costruisce due occasioni per portarsi in vantaggio, purtroppo prima Allan e poi Orquera, subentrato proprio a Allan, non centrano i pali.
La Francia si affaccia nella nostra metà campo solo al 20esimo e ha subito l’occasione per portarsi in vantaggio ma Spedding non è preciso; è preciso invece Lopez che al 28esimo e al 35esimo mette i calci per portare i suoi avanti 6 a 0.
Al 37esimo la Francia è vicino alla meta: carrettino di 30 metri, bel buco di Lopez che, però, ricicla male e l’azione sfuma. Prima dello scadere dei primi quaranta minuti Spedding centra i pali dalla piazzola e fa 9 a 0.

Pronti via e un tenuto di Parisse permette a Plisson di mettere il suo primo calcio e fare 12 a 0; al 46esimo, da un calcio incomprensibile di Orquera, la Francia contrattacca facendo tanta strada con Spedding, nel proseguo dell’azione arriverà la meta di Maestri trasformata da Plisson per il 19 a 0.
La partita diventa sempre più brutta, noi perdiamo il pallino del gioco ma loro commettono un numero imbarazzante di errori; Plisson segna un altro calcio al 57esimo.
Nel finale la Francia ci punisce ulteriormente segnando una meta in mezzo ai pali con Bastareaud facilmente trasformata da Plisson per il 29 a 0 definitivo

Marcature per Italia:
Marcature per Francia: Mete: Maestri, Bastareaud Trasformazioni: Plisson 2 Piazzati: Lopez 2, Spedding, Plisson 2

Italia: 15 Luke McLean, 14 Leonardo Sarto, 13 Luca Morisi, 12 Andrea Masi, 11 Giovambattista Venditti, 10 Tommaso Allan, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse, 7 Samuela Vunisa, 6 Francesco Minto, 5 Joshua Furno, 4 George Fabio Biagi, 3 Dario Chistolini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Matias Aguero.
A disposizione: 16 Andrea Manici, 17 Alberto De Marchi, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Marco Barbini, 20 Guglielmo Palazzini, 22 Luciano Orquera, 23 Enrico Bacchin.

Francia: 15 Scott Spedding, 14 Yoann Huget, 13 Gaël Fickou, 12 Maxime Mermoz, 11 Noa Nakaitaci, 10 Camille Lopez, 9 Sébastian Tillous-Borde, 8 Loann Goujon, 7 Bernard le Roux, 6 Thierry Dusautoir (c), 5 Yoann Maestri, 4 Alexandre Flanquart, 3 Nicolas Mas, 2 Guilhem Guirado, 1 Eddy Ben Arous.
A disposizione: 16 Benjamin Kayser, 17 Rabah Slimani, 18 Vincent Debaty, 19 Romain Taofifenua, 20 Damien Chouly, 21 Rory Kockott, 22 Jules Plisson, 23 Mathieu Bastareaud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *