Sei Nazioni 2015: l’Inghilterra a fatica sulla Scozia

calcutta cupL’Inghilterra batte a fatica la Scozia a Twickenham e torna in testa al Sei Nazioni 2015; Ben Youngs è Man of the Match

Primi cinque minuti da incubo per la Scozia: prima una quasi meta innescata dal buco di Ford e poi bella meta di Joseph su una difesa pessima; Ford mette la trasformazione del 7 a 0.
Al 14esimo è Brown a bucare la difesa ma un gran recupero di Hogg salva la meta; la partita diventa brutta, l’Inghilterra si siede e comincia a venir fuori la Scozia.
Al 23esimo Laidlaw ispira una grande azione e arriva la meta di Bennett; una gran trasformazione di Laidlaw dall’angolo regala il pareggio.
Al 26esimo gli Inglesi ritornano in vantaggio grazie al calcio di Ford ma negli ultimi minuti del primo tempo c’è solo la Scozia a far gioco e arrivano due calci di punizione che Laidlaw sfrutta per portare i suoi avanti 13 a 10.

L’Inghilterra scende in campo più decisa, l’inizio della ripresa è tutto suo e non può non segnare: in meta ci va Ford al termine di una buona azione; lo stesso Ford mette la trasformazione ed è 17 a 13. La supremazia inglese è marcata e arriva anche il piazzato di Ford del 20 a 13.
La Scozia barcolla però non si disunisce, in difesa regge l’urto e concede solo un’occasione da meta vanificata per altro da un passaggio in avanti di Haskell.
La meta del sospirato successo inglese arriva solo al 76esimo ed è Nowell a segnarla, chiudendo definitivamente i discorsi del match che termina 25 a 13.

Marcature per Inghilterra: Mete: Jopseph, Ford, Nowell Trasformazioni: Ford 2 Piazzati: Ford 2
Marcature per Scozia: Mete: Bennett Trasformazioni: Ladilaw Piazzati: Laidlaw 2

Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Anthony Watson, 13 Jonathan Joseph, 12 Luther Burrell, 11 Jack Nowell, 10 George Ford, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 Chris Robshaw (c), 6 James Haskell, 5 Courtney Lawes, 4 Dave Attwood, 3 Dan Cole, 2 Dylan Hartley, 1 Joe Marler.
A disposizione: 16 Tom Youngs, 17 Mako Vunipola, 18 Kieran Brookes, 19 Geoff Parling, 20 Tom Wood, 21 Richard Wigglesworth, 22 Danny Cipriani, 23 Billy Twelvetrees

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Dougie Fife, 13 Mark Bennett, 12 Matt Scott, 11 Tommy Seymour, 10 Finn Russell, 9 Greig Laidlaw, 8 David Denton, 7 Blair Cowan, 6 Rob Harley, 5 Jonny Gray, 4 Jim Hamilton, 3 Euan Murray, 2 Ross Ford, 1 Alasdair Dickinson.
A disposizione: 16 Fraser Brown, 17 Ryan Grant, 18 Geoff Cross, 19 Tim Swinson, 20 Johnnie Beattie, 21 Adam Ashe, 22 Sam Hidalgo-Clyne, 23 Greig Tonks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.