Sei Nazioni 2015: il Galles affonda l’Irlanda

Leigh HalfpennyUna gran prestazione, soprattutto in difesa, regala al Galles il successo contro l’Irlanda nel quarto turno del Sei Nazioni 2015. Sam Warburton è man of the match

Tanto cuore, soprattutto in difesa, e il Galles batte una opaca Irlanda che ci prova a raddrizzare la partita nel finale ma il tentativo si infrange contro i placcaggi di Sam Warburton e compagni.
In 13 minuti il Galles va avanti 12 a 0 grazie a quattro calci di Leigh Halfpenny; al 16esimo arriva la prima sortita irlandese in attacco che culmina con un calcio di punizione che Sexton però sbaglia. L’apertura irish si rifà due minuti più tardi mettendo un calcio da quasi metà campo.
Al 22esimo l’Irlanda è ancora in attacco ma il Galles ruba una delle tante touch con Warburton.
Al 28esimo Barnes punisce l’ennesimo fallo e arriva il primo cartellino giallo: tocca a Sam Warburton essere punito e Sexton mette il conseguente calcio del 12 a 6.
Il Galles non demorde, imbastisce tante fasi di attacchi vicini poi palla fuori a Biggar che mette il drop del 15 a 6; prima del finale di tempo Sexton porta i suoi sotto break col calcio del 15 a 9.
La ripresa è equilibrata, ci prova l’Irlanda con un’azione da 32 fasi ma tutto ciò che ottiene è un calcio di punizione. Al 60esimo un gran buco di Jonathan Davies da il la ad un’azione che finisce a pochi metri dalla meta complice un brutto passaggio di Biggar.
Al 62esimo il Galles è ancora in attacco: 15 fasi di gran possesso, palla fuori e meta di Scott Williams, 20 a 9.
Sembra finta ma l’Irlanda la riapre a 10 dalla fine grazie ad una meta tecnica trasformata da Sexton. Al 73esimo un calcio di Halfpenny porta i suoi sul 23 a 16; gli Irlandesi si buttano in attacco ma la difesa gallese regge e, nonostante il cartellino giallo a Jonathan Davies, porta a casa la partita col risultato di 23 a 16.

Marcature per Galles: Meta: S Williams Piazzati: Halfpenny 5 Drop: Biggar
Cartellini gialli: Warburton, Davies

Marcature per Irlanda: Meta: Penalty Trasformazione: Sexton Piazzati: Sexton 3

Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 Liam Williams, 10 Dan Biggar, 9 Rhys Webb, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton (c), 6 Dan Lydiate, 5 Alun-Wyn Jones, 4 Luke Charteris, 3 Samson Lee, 2 Scott Baldwin, 1 Gethin Jenkins.
A disposizione: 16 Richard Hibbard, 17 Rob Evans, 18 Aaron Jarvis, 19 Jake Ball, 20 Justin Tipuric, 21 Mike Phillips, 22 Rhys Priestland, 23 Scott Williams.

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Tommy Bowe, 13 Jared Payne, 12 Robbie Henshaw, 11 Simon Zebo, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip, 7 Sean O’Brien, 6 Peter O’Mahony, 5 Paul O’Connell (c), 4 Devin Toner, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Jack McGrath.
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Cian Healy, 18 Martin Moore, 19 Iain Henderson, 20 Jordi Murphy, 21 Eoin Reddan, 22 Ian Madigan, 23 Felix Jones.

One thought on “Sei Nazioni 2015: il Galles affonda l’Irlanda”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.