Sei Nazioni 2015: soddisfazione Italia in Scozia

italia rugbyL’Italia torna a vincere in Scozia dopo 8 anni e conquista la prima vittoria nel Sei Nazioni 2015. Luke McLean Man of the Match

È stata una partita sofferta, bruttina soprattutto nel secondo tempo, ma quel che conta è che l’Italia porta a casa la prima vittoria nel Sei Nazioni 2015 in Scozia.

Nel giorno dell’esordio di Bacchin e Visentin, la partita parte subito male per noi: regaliamo un calcio al secondo minuto che Laidlaw mette e poi Haimona, in moviola, lancia direttamente Bennett che vola in mezzo ai pali, Laidlaw mette la trasformazione e siamo 10 a 0 all’ottavo.
Abbiamo però la forza di riprenderci e due minuti più tardi siamo in meta con Furno che chiude una splendida cassaforte da touch che trascina indietro gli Scozzesi per 20 metri.
Due calci, uno di Laidlaw e uno di Haimona fissano il punteggio sul 13 a 8 dopo un quarto di match; al 27esimo arriva un nuovo piazzato di Laidlaw.
Al 36esimo, da un calcio che si infrange sul palo di Haimona arriva la meta di Venditti: l’ala delle Zebre ci crede, si lancia sul rimbalzo del pallone ed ha la forza per schiacciare in meta, la trasformazione di Haimona è facile e chiudiamo così il primo tempo sotto di un solo punto.
Il secondo tempo è abbastanza inguardabile, la prima occasione ce l’abbiamo noi al 52esimo, ma Allan sbaglia un calcio in mezzo ai pali; la Scozia ci attacca senza portarci grandi pericoli e tutto ciò che portano a casa è un calcio di Laidlaw al 69esimo; negli ultimi minuti l’Italia torna in attacco: ci proviamo con la mischia ordinata ma manchiamo di disciplina. Negli ultimi 2 minuti, però, facciamo bene le cose da rolling maul e prima ci guadagniamo la superiorità in virtù del giallo a Toolis e poi, tripudio finale, ci procuriamo una meta tecnica che significa sorpasso e vittoria grazie anche alla trasformazione di Allan. 22 a 19 è il punteggio finale.

Marcature per Scozia: Meta: Bennet Trasformazione: Laidlaw Piazzati: Laidlaw 3
Marcature per Italia: Mete: Furno, Venditti, meta tecnica Trasformazioni: Haimona, Allan Piazzato: Haimona

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Mark Bennett, 12 Alex Dunbar, 11 Sean Lamont, 10 Peter Horne, 9 Greig Laidlaw (c), 8 Johnnie Beattie, 7 Blair Cowan, 6 Rob Harley, 5 Jonny Gray, 4 Tim Swinson, 3 Euan Murray, 2 Ross Ford, 1 Alasdair Dickinson.
A disposizione: 16 Fraser Brown, 17 Ryan Grant, 18 Geoff Cross, 19 Ben Toolis, 20 Hamish Watson, 21 Sam Hidalgo-Clyne, 22 Greig Tonks, 23 Matt Scott.

Italia: 15 Luke McLean, 14 Michele Visentin, 13 Luca Morisi, 12 Enrico Bacchin, 11 Giovambattista Venditti, 10 Kelly Haimona, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse, 7 Simone Favaro, 6 Francesco Minto, 5 Joshua Furno, 4 George Fabio Biagi, 3 Dario Chistolini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Matias Aguero.
A disposizione: 16 Andrea Manici, 17 Alberto De Marchi, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Marco Fuser, 20 Samuela Vunisa, 21 Guglielmo Palazzini, 22 Tommaso Allan, 23 Giulio Bisegni.

One thought on “Sei Nazioni 2015: soddisfazione Italia in Scozia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.