Verso il passo Volaia

passo-volaiaPer la prima escursione stagionale abbiamo scelto il Friuli. Poco dopo Forni Avoltri, in località Collina, sorge il rifugio Tolazzi dove si parcheggia la macchina e parte la camminata verso il rifugio Lambertenghi-Romanin. La prima parte dell’escursione è in mezzo ad un abetaia, il sentiero non è particolarmente ripido ed è poco più di una passeggiata; dopo circa un’oretta il sentiero si stringe senza per questo diventare impervio, nonostante sia giugno inoltrato si possono notare, anche alla quota 1600-1700, ancora grossi residui delle abbondanti nevicate invernali.
Dopo circa un’ora e quaranta minuti si raggiunge il rifugio Lambertenghi Romanin, letteralmente circondato dalla neve; in un paio di minuti si arriva poi al Passo Volaia, che segna il confine con l’Austria, da cui si può godere di un panorama abbastanza irreale per essere metà giugno: tantissima neve che circonda un lago semi ghiacciato.

Il rientro è per la medesima strada.
Si tratta di un trekking adatto a tutti, come sempre un discreto allenamento e un po’ di attenzione servono sempre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.