Sei Nazioni 2014: che beffa per la Scozia!

rbs 6 nazioniUn piazzato di Dussain al 79esimo cancella una vittoria fino a quel momento ampiamente meritata dagli Scozzesi al cospetto di una a dir poco pessima Francia; la Scozia ha dominato per lunghi tratti il match purtroppo ha avuto il demerito di compiere un paio di sanguinosi errori che hanno tenuto in partita i Transalpini e alla fine, nei minuti finale, è arrivata la beffa del sorpasso.

I primi punti del match li segna Machenaud dalla piazzola ma è la Scozia ad attaccare senza paura; da un pallone recuperato dai Francesi nasce un pericoloso contrattacco di Dulin e l’azione termina col secondo calcio piazzato della serata per Machenaud che porta i suoi sul 6 a 0.
Al 14esimo Hamilton stoppa un calcio di liberazione, i padroni di casa recuperano palla, Hogg mette un up and under nell’area di meta francese, Huget manca la presa e lo stesso Hogg si avventa sull’ovale segnando la meta; Laidlaw trasforma e manda per la prima volta i suoi avanti 7 a 6.
Neanche tempo di riprendere il gioco che la Francia recupera subito palla e si lancia in attacco a testa bassa, ne nasce un’altra occasione piazzabile che Machenaud sfrutta per riportare avanti i suoi 9 a 7.
Al 22esimo arriva la seconda meta della Scozia: buon possesso, palla fuori, inserimento all’interno di Seymour e meta in bandierina dell’ala; Laidlaw mette una gran trasformazione ed è 14 a 9.
Al 35esimo sono ancora i padroni di casa ad imbastire un ottimo multifase che arriva a pochi metri dalla meta ma è provvidenziale un gran grillo talpa di Bastareaud.
L’ultima opportunità di far punti del primo tempo è un calcio di Machenaud ma che non va a bersaglio.
L’inizio ripresa è sempre sotto il segno della Scozia ma un sanguinoso errore di Weir ribalta il punteggio: la Francia perde l’ennesimo pallone all’interno dei propri 22, palla fuori con una netta superiorità al largo scozzese ma Weir non trova di meglio che fare un passaggio a palombella che finisce direttamente nelle mani di Huget che accelera e finisce in meta dall’altra parte. Machenaud trasforma ed è nuovo sorpasso.
La Scozia non ci sta, ispirata dalle cariche di gente come Grant, Gray e Denton che alla fine sarà Man of the Match, e tra il 60esimo e il 62esimo si costruisce due occasioni piazzabili, la prima la sbaglia Laidlaw ma la seconda Weir la sfrutta e i padroni di casa sono di nuovo avanti 17 a 16.
Al 68esimo arriva la prima azione decente degli ospiti della ripresa, vanificata, però, da degli orribili passaggi; la Francia prosegue a giocare malissimo e Weir avrebbe la possibilità di mettere il calcio della sicurezza, purtroppo, però, manca il bersaglio.
E allora la beffa arriva al 79esimo: in una delle rare sortite offensive, la Francia si conquista un calcio di punizione e Dussain non può sbagliare, regalando così la vittoria ai suoi per 19 a 17.

Marcature per FranciaMeta: Huget Trasformazione: Machenaud Piazzati: Machenaud 3, Doussain

Marcature per ScoziaMete: Hogg, Seymour Trasformazioni: Laidlaw 2 Piazzato: Weir

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Alex Dunbar, 12 Matt Scott, 11 Sean Lamont, 10 Duncan Weir, 9 Greig Laidlaw, 8 Dave Denton, 7 Kelly Brown (c), 6 Johnnie Beattie, 5 Jim Hamilton, 4 Richie Gray, 3 Geoff Cross, 2 Scott Lawson, 1 Ryan Grant.
A disposizione: 16 Ross Ford, 17 Moray Low, 18 Euan Murray, 19 Tim Swinson, 20 Ryan Wilson, 21 Chris Cusiter, 22 Duncan Taylor, 23 Max Evans

Francia: 15 Brice Dulin, 14 Yoann Huget, 13 Mathieu Bastareaud, 12 Maxime Mermoz, 11 Maxime Médard, 10 Jules Plisson, 9 Maxime Machenaud, 8 Damien Chouly, 7 Alexandre Lapandry, 6 Sébastien Vahaamahina, 5 Yoann Maestri, 4 Pascal Papé, 3 Nicolas Mas, 2 Brice Mach, 1 Thomas Domingo
A disposizione: 18 Guilhem Guirado, 17 Vincent Debaty, 18 Rabah Slimani, 19 Alexandre Flanquart, 20 Antoine Claassen, 21 Jean-Marc Doussain, 22 Remi Tálès, 23 Gaël Fickou

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.