Sei Nazioni 2018: è grande slam per l’Irlanda

L’Irlanda conquista il Grande Slam nel Sei Nazioni 2018 battendo l’Inghilterra 24 a 15

Una grande prestazione, tanto in attacco quanto in difesa, regala all’Irlanda il successo a Twickenham contro l’Inghilterra; con questa vittoria gli uomini di Schmidt si regalano anche il Grande Slam nel Sei Nazioni 2018.

L’Irlanda parte forte: al sesto up and under di Sexton, Watson manca la presa e Ringrose schiaccia in meta; Sexton trasforma il 7 a 0. L’Inghilterra è visibilmente in difficoltà di fronte al gran possesso irlandese, deve dar via un calcio che però Sexton manca centrando il palo.
Al 24esimo una superba azione dei trequarti irlandesi culmina con la meta di Stander liberato dal gran passaggio di Aki; Sexton trasforma il 14  a 0.
Attorno al 30esimo gli Inglesi provano a rialzare la testa e prima vanno solo vicini alla meta provocando, però, il cartellino giallo a O’Mahony, e poi segnano con Daly abile a recuperare il grubber di Farrell.
Prima della fine del primo tempo arriva la meta di Stockdale che se ne va dalla chiusa beffando Brown e May col chip and chase, Carbery trasforma a manda suoi al riposo sul 21 a 5.
Forte del vantaggio del primo tempo l’Irlanda controlla bene gli attacchi inglesi ed è la prima squadra a mettere punti nella ripresa col piazzato di Murray al 61esimo. Quattro minuti più tardi una bella azione dei trequarti inglesi viene finalizzata dalla meta di Daly; ed è 24 a 10.
Carbery manca i pali dalla piazzola al 71esimo e nel finale c’è spazio solo per i sussulti d’orgoglio inglesi che si concretizzano con la meta di May a tempo scaduto

Riepilogo Inghilterra-Irlanda, Sei Nazioni 2018

Marcature per InghilterraMete: Daly 2, May
Marcature per IrlandaMete: Ringrose, Stander, Stockdale Trasformazioni: Sexton 2, Carbery Piazzato: Murray
Cartellino giallo: O’Mahony

Inghilterra: 15 Anthony Watson, 14 Jonny May, 13 Jonathan Joseph, 12 Ben Te’o, 11 Elliot Daly, 10 Owen Farrell, 9 Richard Wigglesworth, 8 Sam Simmonds, 7 James Haskell, 6 Chris Robshaw, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Kyle Sinckler, 2 Dylan Hartley (c), 1 Mako Vunipola
A disposizione: 16 Jamie George, 17 Joe Marler, 18 Dan Cole, 19 Joe Launchbury, 20 Don Armand, 21 Danny Care, 22 George Ford, 23 Mike Brown

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Dan Leavy, 6 Peter O’Mahony, 5 Iain Henderson, 4 James Ryan, 3 Tadhg Furlong, 2 Rory Best (c), 1 Cian Healy
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Jack McGrath, 18 Andrew Porter, 19 Devin Toner, 20 Jordi Murphy, 21 Kieran Marmion, 22 Joey Carbery, 23 Jordan Larmour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.