Sei Nazioni 2018: i migliori dell’ultimo turno

L’ultimo 15 formato dai migliori dell’ultimo turno di Sei Nazioni 2018

È vero abbiamo perso anche l’ultima partita contro la Scozia, ed è evidente che è stato un Sei Nazioni 2018 molto deludente in quanto ci siamo portati a casa, per l’ennesima volta, cucchiaio di legno e white wash, però un po’ di soddisfazione nell’ultimo 15 c’è: Minozzi, Polledri e Allan per me sono nel XV ideale.

15 Matteo Minozzi: è tra i candidati a miglior giocatore del torneo e obiettivamente se lo merita: sempre pericoloso in attacco e sicuro in difesa sono due ingredienti fondamentali del buon estremo.

14 Gael Fickou: sembrava essere un predestinato da giovanissimo, poi si è un po’ perso, ma il talento di questo ragazzo è indiscutibile.

13 Gary Ringrose: per me è un fenomeno e lo dimostra partita dopo partita.

12 Nick Grigg: le sue accelerazioni ci hanno fatto sempre male, non è il giocatore che ti fa sempre il break eclatante ma la linea del vantaggio la raggiunge sempre.

11 Jacob Stockdale: questo ogni volta che va in campo segna una meta quando non ne segna due.

10 Tommaso Allan: finalmente una bella prestazione nonostante la sconfitta condita da anche 12 placcaggi.

9 Conor Murray: metronomo e motore di una fuoriserie.

8 CJ Stander: non ha giocato il suo miglior torneo ma sabato contro l’Inghilterra ha sfoderato una super prestazione arricchita da 24 portate e 15 placcaggi.

7 Jake Polledri: finalmente l’hanno fatto esordire e abbiamo subito visto le potenzialità di questo ragazzo di 22 anni.

6 Josh Navidi: è vero non gioca blindside flanker, ma a questo un posto glielo troverei sempre.

5 Jonny Gray: ha chiuso il torneo con oltre 100 placcaggi fatti, è impressionante quanti ne fa ad ogni allacciata di scarpe.

4 Alu Wyn Jones: sacrificio ed esempio, questo giocatore sembra non invecchiare mai.

Tadhg Furlong: a destra non ce ne sono di più forti, neanche Cole.

Adrien Pelissie: ha sostituito degnamente Guirado infortunato e ha impressionato per dinamismo.

1 Rob Evans: non è il pilone più appariscente ma è sicuramente uno dei più efficaci a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *