Sei Nazioni 2017: l’Italia chiude malamente in Scozia

scozia-itagia sei nazioni 2017

Si chiude il Sei Nazioni 2017 dell’Italia con la pesante sconfitta di Murrayfield, la Scozia ci batte 29 a 0

La Scozia fa il suo, ci segna 4 mete e conquista vittoria e bonus per sperare di conquistare il secondo posto nel sei Nazioni 2017; l’Italia esce da Murrayfield senza aver segnato un punto, al termine di un incontro giocato in sordina e con rari acuti che però si son rivelati inconcludenti.

Nei primi 20 minuti c’è poco da dire se non il calcio messo da Hogg al quarto minuto conseguenza della sofferenza della nostra mischia ordinata. Al 20esimo Gori gioca velocemente un calcio di punizione e nel proseguo dell’azione arriva un calcio piazzabile che Canna sbaglia malamente.
Al 26esimo la Scozia imbastisce una lunga azione, noi manchiamo qualche placcaggio ma ci salviamo concedendo calcio di punizione; gli Scozzesi rinunciano a piazzare vanno in touch, la conquistano e 3-4 fasi dopo vanno in meta con Russell; la stessa apertura trasforma il 10 a 0.
Al 32esimo Jonny Gray ci regala un calcio ma Canna è in giornata no e manca anche questo; al 38esimo loro ci rubano una touch, attaccano bene la linea, Price imbecca i compagni con un calcetto e Scott schiaccia facilmente in meta.
Il finale del primo tempo ci vede protagonisti, riusciamo a conquistarci il terzo calcio del pomeriggio ma ahinoi Canna non è preciso e il primo tempo ci vede sotto 15 a 0.
L’inizio di ripresa è confortante per noi: ci stabiliamo nei loro 22, conquistiamo un sacco di calci e anche la superiorità numerica per il cartellino giallo a Barclay; purtroppo però non riusciamo a segnare mancando anche un’incredibile occasione con Esposito e Padovani.
Una volta ristabilita la parità numerica loro ricominciano a prendere in mano il pallino del gioco, pur non brillando; noi placchiamo poco e male e loro vanno in meta con Visser imbeccato dal calcetto di Hogg; Russell trasforma il 22 a 0.
Nell’ultimo quarto d’ora succede poco, noi la metà campo scozzese non la vediamo più e loro raggiungono l’obiettivo delle quattro segnature con la meta di Seymour trasformata da Russell. Finisce così 29 a 0.

Marcature per ScoziaMete: Russell, Scott, Visser, Seymour Trasformazioni: Russell 4 Piazzati: Russell
Cartellino giallo: Barclay
Marcature per Italia

Riepilogo Scozia-Italia, Sei Nazioni 2017

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Huw Jones, 12 Alex Dunbar, 11 Tim Visser, 10 Finn Russell, 9 Ali Price, 8 Ryan Wilson, 7 Hamish Watson, 6 John Barclay (c), 5 Jonny Gray, 4 Grant Gilchrist, 3 Zander Fagerson, 2 Ross Ford, 1 Gordon Reid
A disposizione: 16 Fraser Brown, 17 Allan Dell, 18 Simon Berghan, 19 Tim Swinson, 20 Cornell Du Preez, 21 Henry Pyrgos, 22 Duncan Weir, 23 Matt Scott

Italia: 15 Edoardo Padovani, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luke McLean, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse (c), 7 Abraham Steyn, 6 Maxime Mata Mbanda’, 5 George Biagi, 4 Marco Fuser, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Ornel Gega, 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Sami Panico, 18 Dario Chistolini, 19 Andries Van Schalkwyk, 20 Federico Ruzza, 21 Francesco Minto, 22 Marcello Violi, 23 Luca Sperandio

Stadio: Murrayfield, Edinburgh
Arbitro: Pascal Gauzère (Francia)
Assistenti: Nigel Owens (Galles), Luke Pearce (Inghilterra)
TMO: Marius Jonker (Sud Africa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.