La Challenge Cup 2014-15 è di Gloucester

Gloucester vince la Challenge Cup 2014-15
Gloucester vince la Challenge Cup 2014-15

A distanza di nove anni Gloucester torna a trionfare in una coppa europea, ha sconfitto 19 a 13 Edinburgh. Jonny May è Man of the Match

È stata una finale avvincente, con Gloucester che, alla fine, ha meritato il successo contro una Edinburgh presente per la prima volta in una finale di una coppa europea.
Sono proprio gli Scozzesi ad aprire lo score della finale di European Challenge Cup allo Stoop: un piazzato di Hidalgo-Clyne porta i suoi avanti 3 a 0. Gli Inglesi, però, cominciano ad entrare in partita e a mantenere possesso e ritmo alto e al nono minuto pareggiano con un calcio di Laidlaw. Due minuti più tardi arriva la bella meta del capitano Twelvetrees: Hook ispira una giocata da touch e favorisce l’inserimento di Jonny May che buca la difesa e serve Twelvetrees per la meta in mezzo ai pali; la trasformazione di Laidlaw è una formalità e Gloucester si porta sul 10 a 3.
Al 26esimo Edinburgh è in attacco ma perde malamente la palla, May la recupera, brucia due placcaggi e si invola in campo aperto; l’ala, anche della nazionale, sembra poter arrivare in meta ma una “francesina” miracolosa di Cornell Du Preez salva la meta; nel proseguo dell’azione arriva il cartellino giallo a Anton Bresler, reo di aver rallentato volontariamente l’azione avversaria.
Sembra essere il momento buono per Gloucester che sfida gli Scozzesi in tre mischie consecutive ma ne esce a bocca asciutta. Cinque minuti più tardi una bella azione di Sam Beard porta Edinburgh nella metà campo offensiva e l’azione culmina col calcio di punizione che Hidalgo-Clyne sfrutta per portare i suoi sul 10 a 6.
Prima della fine del primo tempo c’è ancora tempo per un piazzato di Laidlaw a bersaglio e uno di Hidalgo-Clyne sbagliato; il primo tempo finisce quindi 13 a 6.
La ripresa si apre con due piazzati di Laidlaw che sembrano dare l’abbrivo giusto a Gloucester ma l’inutile ginocchiata di Moriarty, che gli costa il cartellino giallo, e il pericoloso placcaggio al collo di Meakes, che gli costa addirittura il cartellino rosso, sembra reindirizzare la partita sul binario giusto per Edinburgh. Al 66esimo un buon attacco scozzese culmina con la meta di Ross Ford, trasformata da Hidalgo-Clyne, e la finale è riaperta sul 19 a 13.
Gli ultimi dieci minuti sono intensi ma Gloucester è brava a resistere anche se Edinburgh pecca un po’ nei momenti clou e Twelvetrees e compagni vincono la European Challenge Cup 2014-15

Marcature per EdinburghMeta: Ford Trasformazione: Hidalgo-Clyne Piazzati: Hidalgo-Clyne 2
Cartellino giallo: Bresler

Marcature per GloucesterMeta: Twelvetrees Trasformazione: Laidlaw Piazzati: Laidlaw 4
Cartellino giallo: Moriarty
Cartellino rosso: Meakes

Edinburgh: 15 Greig Tonks, 14 Dougie Fife, 13 Sam Beard, 12 Andries Strauss, 11 Tim Visser, 10 Phil Burleigh, 9 Sam Hidalgo-Clyne, 8 Cornell Du Preez, 7 Roddy Grant, 6 Mike Coman (c), 5 Ben Toolis, 4 Anton Bresler, 3 WP Nel, 2 Ross Ford, 1 Alasdair Dickinson.
A disposizione: 16 Stuart McInally, 17 Rory Sutherland, 18 John Andress, 19 Fraser McKenzie, 20 Hamish Watson, 21 Nathan Fowles, 22 Tom Heathcote, 23 Tom Brown.

Gloucester: 15 Charlie Sharples, 14 Jonny May, 13 Bill Meakes, 12 Billy Twelvetrees (c), 11 Henry Purdy; 10 James Hook, 9 Greig Laidlaw, 8 Gareth Evans, 7 Matt Kvesic, 6 Ross Moriarty, 5 Tom Palmer, 4 Tom Savage, 3 John Afoa, 2 Richard Hibbard, 1 Nick Wood.
A disposizione: 16 Darren Dawidiuk, 17 Yann Thomas, 18 Sila Puafisi, 19 Mariano Galarza, 20 Jacob Rowan, 21 Dan Robson, 22 Billy Burns, 23 Steve McColl.

One thought on “La Challenge Cup 2014-15 è di Gloucester”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.