Saracens e Toulon in semifinale di Champions Cup 2015

Marcelo Bosch mette il piazzato decisivo che manda i Saracens in semifinale

I Saracens tengono alto l’orgoglio inglese espugnando Parigi, Toulon è troppo forte per i Wasps: questi gli esiti degli ultimi due quarti di Champions Cup

A Parigi il Racing Metro riceveva i Saracens e ne è uscito un incontro veramente equilibrato deciso solo all’ottantesimo. Al sesto passano gli inglesi con il calcio di Hodgson ma sono i Francesi i più vicini alla meta attorno al quarto d’ora: la loro rolling maul fa tanta strada ma, al momento di schiacciare in meta, i Parigini perdono il pallone.
Al 26esimo la meta arriva: Hamilton si becca un cartellino giallo per fallo professionale, Racing va in touch, la conquista, cassaforte da cui esce Machenaud che schiaccia in meta; Sexton, in giornata no, sbaglia la trasformazione.
I Saracens non si perdono d’animo e giocano alla pari, tra il 30esimo e il 33esimo beneficiano di due calci piazzabili ma Hodgson, complice anche il forte vento, li sbaglia; non sbaglia però quello in finale di primo tempo e riporta i suoi avanti 6 a 5.
I primi punti della ripresa li segna Alex Goode dalla piazzola ma, al 53esimo, Dulin prende un gran buco ma i suoi compagni sprecano nel proseguo dell’azione. Al 60esimo arriva il piazzato di Machenaud che riduce lo svantaggio fino al -1 ed è lo stesso mediano di mischia – alla fine Man of the Match – che al 71esimo centra i pali per il sorpasso Racing.
L’ultimo minuto del match comincia con Racing con la palla in mano ma Owens punisce il sealing off, ne esce un calcio dai 10, Goode tentenna, Marcelo Bosch no, si prende carico del piazzato e lo mette e regala ai Saracens la semifinale di Champions Cup.

Nell’altro quarto di finale, Toulon impiega sette minuti per segnare la prima meta: Steffon Armitage sorprende la difesa Wasps e fa strada, palla fuori a Bastareaud che, “di fino”, si apre la strada e schiaccia in mezzo ai pali; facile la trasformazione di Michalack per il 7 a 0.
Wasps, con Cittadini e Masi in campo dall’inizio e Festuccia entrato nel secondo tempo, ci prova e pochi minuti dopo accorcia con un piazzato del 21enne Lozowsky, schierato all’apertura. Un minuto dopo però Michalack ristabilisce le distanze col piazzato del 10 a 3.
Al 22esimo il protagonista è Guirado: il tallonatore se ne va alla difesa, Miller lo placca ma non lo lascia mai e si becca il cartellino giallo; Michalack mette il suo secondo piazzato del pomeriggio e porta Toulon sul 13 a 3.
Un calcio di Lozowsky riporta i suoi sotto break ma nei restanti dodici minuti del primo tempo Michalack mette 3 calci di punizione che fissano il punteggio dei primi 40 minuti sul 22 a 6.
Al 50esimo Delon Armitage buca la difesa e va vicinissimo alla meta; ma in meta ci va Wasps con Helu liberato da Daly, Goode metta la trasformazione dall’angolo e riduce lo svantaggio sul 22 a 13.
È sempre il piede di Michalack – 100% oggi per lui – a portare punti a Toulon e al 69esimo i Francesi sono avanti 25 a 13.
Si entra negli ultimi 10 minuti di match e una gran volata di Simpson anticipa l’azione della seconda meta del pomeriggio di Helu che porta i suoi a distanza di break.
Toulon sistema le cose a tre dalla fine con la meta di Ali Williams in bandierina, trasformata dall’infallibile Michalack che fissa il punteggio sul 33 a 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.