Monte Rite andata e ritorno

Un ultimo saluto al Pelmo

Escursione sul Monte Rite per ammirare il meraviglioso panorama sulle Dolomiti: Pelmo, Civetta e Antelao sono da togliere il fiato

Ne avevo sempre sentito parlare come uno dei posti più panoramici delle Dolomiti e forse non è un caso che proprio qui Reinhold Messner ci abbia costruito il suo Museo delle nuvole e alla fine ho deciso di andare a vedere se tutto ciò che si dice del Monte Rite corrisponde a verità.

Dal Passo Cibiamo, ho optato per incamminarmi sulla strada che d’estate viene percorsa dalla navetta perché il sentiero alternativo al momento in cui scrivo questo post – 4 gennaio 2015 – è chiuso per frana; in 1 ora e 45 minuti di buon passo ho raggiunto la sommità del Monte Rite e il panorama è davvero da togliere il fiato: Antelao, Pemo, Civetta, ti si stagliano davanti in tutta la loro imponenza e val ben la pena di rimanere estasiati di fronte a cotanta bellezza.
Il ritorno l’ho fatto lungo la stessa strada dell’andata, c’è da prestare un po’ di attenzione perché la poca neve caduta, in alcuni tratti, si è compattata in una lastra di ghiaccio parecchio scivolosa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.