Sei Nazioni 2017: mamma che Scozia

sei nazioni 2017 scozia irlandaLa Scozia batte l’Irlanda 27 a 22 nella prima partita del Sei Nazioni 2017

La Scozia vince dopo 11 anni la prima partita di un Sei Nazioni; a Murrayfield è l’Irlanda a capitolare grazie ad una straordinaria difesa della squadra di casa. Gli highlanders hanno interpretato la partita al meglio, placcando basso qualsiasi cosa venisse a loro tiro; complimenti a loro e a Cotter che ha preparato in maniera sublime questo match.

La Scozia parte malissimo prendendo due calci nelle prime due mischie ordinate giocate ma quando ha il possesso è devastante e al minuto 9 è in meta con Hogg; Laidlaw trasforma il 7 a 0.
L’Irlanda prova a riportarsi in attacco, gioca in touch due calci di punizione, prova a scalfire la difesa che però regge e non concede punti.
Al 21esimo la Scozia muove divinamente l’ovale e Hogg trova la sua seconda meta personale; Laidlaw mette la trasformazione del 14 a 0.
Al 26esimo, dopo 19 fasi di attacco, è l’Irlanda a segnare con Earls in bandierina ma, prima della mezzora, i padroni di casa trovano la terza meta del pomeriggio con una giocata furba da touch che manda in meta Dunbar, trequarti posizionato astutamente nell’allineamento. Laidlaw non sbaglia mai e mette il 21esimo punto per i suoi.
L’Irlanda ha tanto possesso, oltre il 65%, ma la Scozia non lesina placcaggi, saranno quasi 90 al termine del primo tempo, e concede solo un calcio di punizione che Jackson sfrutta per il 21 a 8, risultato con cui si concluderà anche il primo tempo.

La ripresa, come era lecito attendersi, comincia con l’Irlanda che pigia sull’acceleratore e che, nel giro di otto minuti, arriva in meta con Henderson; Jackson trasforma e porta i suoi sotto break.
La partita diventa una battaglia e mano a mano che passano i minuti gli ospiti prendono in mano il pallino del gioco; al 59esimo solo un miracolo di Maitland salva una meta fatta irlandese.
Al 63esimo, al termine del solito sublime multifase irlandese, è Jackson a trovare la via della meta; lo stesso Jackson trasforma e dà il primo vantaggio del pomeriggio ai suoi.
La Scozia sembra in difficoltà ma la reazione è encomiabile e negli ultimi 10 minuti si costruisce due occasioni piazzabili, entrambe messe da Laidlaw, che le regalano un meritato trionfo.

Riepilogo Scozia-Irlanda Sei Nazioni 2017

Marcature per Scozia: Mete: Hogg 2, Dunbar Trasformazioni: Laidlaw 2 Piazzati: Laidlaw 2

Marcature per Irlanda: Mete: Earls, Henderson, Jackson Trasformazioni: Jackson 2 Piazzati: Jackson

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Sean Maitland, 13 Huw Jones, 12 Alex Dunbar, 11 Tommy Seymour, 10 Finn Russell, 9 Greig Laidlaw (c), 8 Josh Strauss, 7 Hamish Watson, 6 Ryan Wilson, 5 Jonny Gray, 4 Richie Gray, 3 Zander Fagerson, 2 Fraser Brown, 1 Allan Dell
A disposizione: 16 Ross Ford, 17 Gordon Reid, 18 Simon Berghan, 19 Tim Swinson, 20 John Barclay, 21 Ali Price, 22 Duncan Weir, 23 Mark Bennett

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 Simon Zebo, 10 Paddy Jackson, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip, 7 Sean O’Brien, 6 CJ Stander, 5 Devin Toner, 4 Iain Henderson, 3 Tadgh Furlong, 2 Rory Best (c), 1 Jack McGrath
A disposizione: 16 Niall Scannell, 17 Cian Healy, 18 John Ryan, 19 Ultan Dillane, 20 Josh van der Flier, 21 Kieran Marmion, 22 Ian Keatley, 23 Tommy Bowe

One thought on “Sei Nazioni 2017: mamma che Scozia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.