Rugby Championship 2016: All Blacks imbattibili

lienert-brown all-blacksEnnesima vittoria All Blacks nel Rugby Championship 2016, i Pumas sono sconfitti in casa 36 a 17

Onestamente c’è poco da commentare: gli All Blacks hanno chiuso il primo tempo avanti 29 a 3, con vittoria e bonus già assicurati e hanno fatto 5 su 5 in questo Rugby Championship 2016; i Pumas hanno reagito d’orgoglio da metà ripresa in poi quando hanno beneficiato due volte della superiorità numerica ma hanno solo ridotto il passivo di una sconfitta annunciata.

Prima azione neozelandese e primi punti: dopo due minuti Barrett ha aperto lo score dalla piazzola; sono seguiti poi 25 minuti di rugby non proprio esaltante fino a che i Neozelandesi hanno trovato la via della meta con Lienert-Brown; Barrett ha trasformato il 10 a 0.
Sanchez ha accorciato col piazzato del 3 a 10 ma negli ultimi 5 minuti del tempo gli All Blacks hanno segnato 19 punti: una sanguinosa touch regalata a Read ha permesso ai tuttineri di andare in meta con Crotty ben servito da Lienert-Brown; poi un grubber intercettato ha innescato il recupero di Dagg col sostegno di Lienert-Brown che ha servito il suo secondo assist della serata per la meta di Coles; infine, dalla ripresa del gioco, Crotty ha preso il mezzo buco, ha servito Ben Smith che ha liberato la corsa fino in meta di Perenara. 29 a 3 a fine primo tempo.
La ripresa è iniziata con la quinta meta neozelandese con Ben Smith, segnatura arrivata col terzo assist di Lienert-Brown – 21 a anni; Barrett ha trasformato il 36 a 3.
Come spesso accade, a partita ampiamente vinta, gli All Blacks si concedono delle distrazioni e tanti falli: è arrivato così il cartellino giallo a Moody che ha permesso ai Pumas di segnare la meta con Isa trasformata da Sanchez.
Appena ritornati in parità numerica, gli All Blacks hanno subito il secondo cartellino giallo, stavolta a Squire; i Pumas hanno trovato la seconda meta della serata con Tuculet ben imbeccato dal chip di Sanchez. Il match si è concluso 36 a 17 per i Neozelandesi.

Questi sono gli highlights del match Pumas-All Blacks

Marcature per Argentina: Mete: Isa, Tuculet Trasformazioni: Sánchez, Iglesias Piazzato: Sánchez

Marcature per All Blacks: Mete: Lienert-Brown, Crotty, Coles, Perenara, B Smith Trasformazioni: Barrett 4 Piazzato: Barrett
Cartellini gialli: Moody (52 min – swinging arm), Squire (65 min – offside)

Argentina: 15 Joaquín Tuculet, 14 Santiago Cordero, 13 Matías Moroni, 12 Santiago González Iglesias, 11 Ramiro Moyano, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo (c), 8 Facundo Isa, 7 Javier Ortega Desio, 6 Pablo Matera, 5 Matías Alemanno, 4 Guido Petti, 3 Ramiro Herrera, 2 Agustín Creevy, 1 Nahuel Tetaz Chaparro
A disposizione: 16 Julian Montoya, 17 Lucas Noguera, 18 Enrique Pieretto, 19 Juan Manuel Leguizamon, 20 Leonardo Senatore, 21 Tomás Cubelli, 22 Jerónimo De la Fuente, 23 Matías Orlando

All Blacks: 15 Ben Smith, 14 Israel Dagg, 13 Anton Lienert-Brown, 12 Ryan Crotty, 11 Julian Savea, 10 Beauden Barrett, 9 TJ Perenara, 8 Kieran Read (c), 7 Ardie Savea, 6 Liam Squire, 5 Brodie Retallick, 4 Patrick Tuipulotu, 3 Owen Franks, 2 Dane Coles, 1 Joe Moody
A disposizione: 16 Codie Taylor, 17 Wyatt Crockett, 18 Ofa Tu’ungafasi, 19 Samuel Whitelock, 20 Elliot Dixon, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Lima Sopoaga, 23 Damian McKenzie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.