Sei Nazioni 2016: l’Inghilterra domina il Galles col brivido

Inghilterra Galles Sei Nazioni 2016

L’Inghilterra ha battuto il Galles 25 a 21 e rimane imbattuta nel Sei Nazioni 2016

L’Inghilterra ha vinto contro il Galles ma ha rischiato di buttare via il match dopo averlo dominato in lungo e in largo per più di 70 minuti; i Gallesi ci hanno provato nel finale ma ormai il risultato era compromesso e alla fine Hartley e compagni preservano l’imbattibilità nel Sei Nazioni 2016

C’è solo l’Inghilterra nel primo tempo, gli Inglesi dominano in lungo e in largo e mettono sovente in difficoltà la difesa gallese che gioco forza deve rifugiarsi nei calci di punizione. Farrell è sempre preciso dalla piazzola e al 22esimo gli Inglesi sono avanti già 9 a 0.
Al 32esimo arriva la gran cosa di Itoje che se ne va a due placcaggi e serve Brown, per l’estremo è un gioco da ragazzi liberare la corsa di Watson fino in meta; Farrell mette la trasformazione del 16 a 0.
Il Galles ci prova, timidamente, ma la difesa inglese è insuperabile e il primo tempo si chiude 16 a 0.

La ripresa comincia con il solito brutto Galles che viene punito dal quarto piazzato di Farrell al 46esimo ma, da un’episodico calcio stoppato di Biggar, arrivano i primi punti dei Dragoni grazie alla meta di Biggar che poi metterà anche la trasformazione.
A conferma della quasi casualità del fatto, gli Inglesi riprendono a dominare in lungo e in largo, specialmente in difesa e Farrell, tra il 66esimo e il 68esimo mette due ulteriori calci piazzati che dilatano il vantaggio fino al 25 a 7. Sembra fatta anche perché si entra negli ultimi 10 minuti del match; succede, però, un primo episodio che dà morale agli ospiti: il cartellino giallo a Dan Cole.
Al 74esimo arriva una gran meta gallese con North che conclude a dovere una bella combinazione dentro e fuori dei trequarti; Priestland trasforma il 25 a 14. Non passano che tre minuti e il Galles risale il campo molto bene e chiude una ottima azione con la meta di Faletau, Priestland la trasforma e infiamma il finale. Il Galles ci prova ad imbastire un nuovo multifase, ci riesce anche abbastanza bene ma North esce dal campo e di fatto consegna la vittoria all’Inghilterra

Maro Itoje è Man of the Match

Marcature per InghilterraMete: Watson Trasformazioni: Farrell Piazzati: Farrell 6
Marcature per GallesMete: Biggar, North, Faletau Trasformazioni: Biggar, Priestland 2

Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Jack Nowell, 13 Jonathan Joseph, 12 Owen Farrell, 11 Anthony Watson, 10 George Ford, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 James Haskell, 6 Chris Robshaw, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Dan Cole, 2 Dylan Hartley (c), 1 Joe Marler
A disposizione: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Mako Vunipola, 18 Kieran Brookes, 19 Joe Launchbury, 20 Jack Clifford, 21 Danny Care, 22 Manu Tuilagi, 23 Elliot Daly

Galles: 15 Liam Williams, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton (c), 6 Dan Lydiate, 5 Alun Wyn Jones, 4 Bradley Davies, 3 Samson Lee, 2 Scott Baldwin, 1 Rob Evans
A disposizione:16 Ken Owens, 17 Paul James, 18 Tomas Francis, 19 Luke Charteris, 20 Justin Tipuric, 21 Rhys Webb, 22 Rhys Priestland, 23 Gareth Anscombe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.