Sei Nazioni 2016: l’Irlanda strapazza l’Italia

Irlanda Italia Sei Nazioni 2016

Brutta prestazione dell’Italia a Dublino nel quarto turno di Sei Nazioni 2016, l’Irlanda vince 58 a 15

Diciamo che di possibilità di vincere a Dublino, già in partenza, ne avevamo veramente poche, purtroppo però ce ne abbiamo messo anche tanto del nostro per arrivare a prendere quasi 60 punti da una tutt’altro che trascendentale Irlanda in questo quarto weekend di Sei Nazioni 2016.

Pronti via e andiamo vicinissimi alla meta con Garcia ma è l’Irlanda la prima squadra a segnare complice un madornale errore in difesa di Sarto che non trova di meglio che schiaffeggiare un pallone anziché prenderlo al volo, Payne lo recupera e alla fine Trimble schiaccia in bandierina. Al 15esimo, dalla solita buona esecuzione da touch, arriva la meta di McGrath che Sexton trasforma.
Noi proviamo ad affacciarci nell’altrui metà campo e riusciamo a conquistarci un calcio di punizione che Padovani mette tra i pali; tre minuti più tardi Parisse placca in ritardo Sexton ed è la stessa apertura irlandese che mette tra i pali il calcio del 15 a 3.
Al 31esimo solita e collaudata giocata con i trequarti che mette in condizione Earls di bucarci poi noi ci mettiamo del nostro placcando poco e alla fine è Stander a schiacciare in meta. L’ultima emozione ce la regala un loro coast to coast che coglie impreparata la nostra troppo morbida difesa e alla fine Heaslip schiaccia oltre la linea di meta per il 25 a 3, punteggio con cui si conclude il primo tempo.

Il secondo tempo è un calvario e si apre con un intercetto imbarazzante – per noi – di Payne che corre e schiaccia in mezzo ai pali, Sexton trasforma il 32 a 3. Cinque minuti più tardi loro ci erodono a poco a poco e alla fine Heaslip plana in meta, altra trasformazione di Sexton; al 54esimo segna anche Cronin e il punteggio lievita fino al 46 a 3 con Sexton che mette i due punti aggiuntivi.
Una delle poche nostre soddisfazioni arriva dalla meta di Odiete ben imbeccato dal passaggio di Palazzani; Haimona trova una bella trasformazione dall’angolo. Nell’ultimo quarto loro trovano ancora la via della meta con Madigan, al 65esimo, e con McFadden, al 79esimo, in mezzo arriva anche la meta di Sarto ma il punteggio finale recita 58 a 15 per loro.

Donnacha Ryan è Man of the Match

Marcature per IrlandaMete: Trimble, McGrath, Stander, Heaslip 2, Payne, Cronin, Madigan, McFadden Trasformazioni: Sexton 5, Madigan 2 Piazzati: Sexton
Marcature per Italia: Mete: Odiete, Sarto Trasformazione: Haimona Piazzato: Padovani

Irlanda: 15 Simon Zebo, 14 Andrew Trimble, 13 Jared Payne, 12 Robbie Henshaw, 11 Keith Earls, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray,  8 Jamie Heaslip, 7 Josh van der Flier, 6 CJ Stander, 5 Devin Toner, 4 Donnacha Ryan, 3 Mike Ross, 2 Rory Best (c), 1 Jack McGrath
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Finlay Bealham, 18 Nathan White, 19 Ultan Dillane, 20 Rhys Ruddock, 21 Kieran Marmion,  22 Ian Madigan, 23 Fergus McFadden

Italia: 15 David Odiete, 14 Leonardo Sarto, 13 Michele Campagnaro, 12 Gonzalo Garcia, 11 Mattia Bellini, 10 Edoardo Padovani, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Sergio Parisse, 7 Alessandro Zanni, 6 Francesco Minto, 5 Marco Fuser, 4 George Biagi, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Davide Giazzon, 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Oliviero Fabiani, 17 Matteo Zanusso, 18 Dario Chistolini, 19 Quintin Geldenhuys, 20 Abraham Steyn, 21 Alberto Lucchese, 22 Kelly Haimona, 23 Luke McLean

One thought on “Sei Nazioni 2016: l’Irlanda strapazza l’Italia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.