RWC 2015: immenso Galles

George NorthUn immenso Galles batte l’Inghilterra a Twickenham

Con una grande prestazione il Galles batte l’Inghilterra in uno dei più match più belli di questa Rugby World Cup.

Il Galles parte aggressivo e l’Inghilterra concede due calci di punizione,  il secondo lo sfrutta Biggar mettendo tra i pali i primi punti per i suoi.
I Dragoni mettono pressione ma gli Inglesi sono abili in attacco, uno dei più positivi è Watson.
Il Galles ha il problema della mischia ordinata e prende due calci sulle prime due, Farrell piazza il secondo e riporta il match in parità.
Il Galles torna in attacco, il suo multifase è abrasivo e crea la piattaforma per il drop di Biggar che però è largo. Al 16esimo i Gallesi tornano in vantaggio col piazzato di Biggar ma due minuti dopo Farrell mette il drop del 6 a 6.
24esimo minuto: altra mischia, altro calcio, Farrell non si fa pregare e dà il primo vantaggio ai suoi.
Non passano che tre minuti che l’Inghilterra si inventa una gran giocata da touch, punto d’incontro, Youngs va dalla chiusa e manda in meta May; Farrell trasforma il 16 a 6.
Nel finale del primo tempo il Galles torna in attacco e porta a casa, al 40esimo, il calcio del 16 a 9.
Nel primo quarto d’ora della ripresa si segna solo dalla piazzola: due calci per parte di Biggar e Farrel portano il punteggio sul 22 a 15.
Al 59esimo il Galles si avvicina nel punteggio grazie al sesto calcio di Biggar ma nel giro di 8 minuti perde tre trequarti: si rompono Scott Wiiliams e Amos e Liam Williams prende in pieno viso un calcione involontario da Wood ed è costretto ad uscire. L’Inghilterra ne approfitta e si guadagna un calcio facile per Farrell.
Al 71esimo però arriva la gran meta gallese: palla bene al largo, grubber perfetto di Lloyd Williams, schierato all’ala, su cui si avventa Gareth Davies che segna in mezzo ai pali; trasforma facile Biggar ed è pareggio.
Quattro minuti più tardi gran grillo talpa gallese, calcio guadagnato e Biggar non sbaglia mai e porta i suoi avanti 28 a 25.
Nel finale gli Inglesi avrebbero la possibilità di avere un calcio piazzabile ma scelgono di andare in touch però sbagliano e il Galles porta a casa la partita.

Marcature per Inghilterra:
Meta: May
Trasformazione: Farrell
Piazzati: Farrell 5
Drop Goal: Farrell

Marcature per Galles:
Meta: G Davies
Trasformazione: Biggar
Piazzati: Biggar 7

Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Anthony Watson, 13 Brad Barritt, 12 Sam Burgess, 11 Jonny May, 10 Owen Farrell, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 Chris Robshaw (c), 6 Tom Wood, 5 Courtney Lawes, 4 Geoff Parling, 3 Dan Cole, 2 Tom Youngs, 1 Joe Marler
A disposizione: 16 Rob Webber, 17 Mako Vunipola, 18 Kieran Brookes, 19 Joe Launchbury, 20 James Haskell, 21 Richard Wigglesworth, 22 George Ford, 23 Alex Goode

Galles: 15 Liam Williams, 14 George North, 13 Scott Williams, 12 Jamie Roberts, 11 Hallam Amos, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton (c), 6 Dan Lydiate, 5 Alun Wyn Jones, 4 Bradley Davies, 3 Tomas Francis, 2 Scott Baldwin, 1 Gethin Jenkins
A disposizione: 16 Ken Owens, 17 Aaron Jarvis, 18 Samson Lee, 19 Luke Charteris, 20 Justin Tipuric, 21 Lloyd Williams, 22 Rhys Priestland, 23 Alex Cuthbert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.