Il rumore delle cose che cadono – Juan G. Vásquez

Il-rumore-delle-cose-che-cadonoLa recensione del libro Il rumore delle cose che cadono dello scrittore colombiano Juan Gabriel Vasquez

La Colombia all’inizio degli anni 70 è dilaniata dalla violenza per l’ascesa del narcotraffico. In questo scenario Antonio, professore universitario e Ricardo, ex pilota marimbero si conoscono e stringono un legame fatto di incontri sporadici e dialoghi sospesi.
I segreti di Ricardo aleggiano in questi incontri e saranno rivissuti poi, meticolosamente, dallo stesso Antonio per frugare nei segreti che sono anche quelli di una nazione in cui, il traffico di droga e una guerra non conclamata, fanno della Colombia un luogo dove nessuno chiede chi viene ucciso né perché.
La violenta uccisione di Ricardo proietterà Antonio in una spirale di paura e apatia fino a quando, per caso, si imbatterà nella ricostruzione della morte di Elaine, moglie di Ricardo e rivivrà i suoi ultimi attimi di vita; ma sarà con la figlia Maya che riuscirà a fare luce nel passato di Ricardo.
La famiglia di Antonio non uscirà indenne da questa ossessione, il suo allontanamento fisico ed emotivo si ripercuoteranno sul sensibile equilibrio che teneva in piedi il suo rapporto con la moglie e la figlia.

Il rumore delle cose che cadono è un pregevole romanzo, una lettura diversa, una storia – come ha detto l’autore – sugli effetti della paura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.