Sei Nazioni 2015: ci aspetta una Francia cambiata

philippe saint andréSono ben 8 i cambi apportati da Philippe Saint-André nella Francia che domenica all’Olimpico affronterà l’Italia nel quarto turno di Sei Nazioni 2015

È difficile dire se questa Francia cambierà il suo mood proprio a partire dal match di Sei Nazioni 2015 di domenica contro l’Italia e se lo farà proprio in virtù dei tanti cambi voluti da Saint-Andrè in formazione, vero è che per noi non sarà una partita semplice.
Torna in formazione, ad estremo, Scott Spedding mentre la nuova coppia di centri sarà formata da Maxime Mermoz e Gaël Fickou; ci sarà anche un esordio assoluto tra i trequarti transalpini, quello di Noa Nakaitaci, e uno tra gli avanti, quello di Loann Goujon.
In prima linea torna un avversario molto pericoloso, quel Nicolas Mas misteriosamente escluso nei primi turni di Sei Nazioni

Questo è il riepilogo del match:
15 Scott Spedding, 14 Yoann Huget, 13 Gaël Fickou, 12 Maxime Mermoz, 11 Noa Nakaitaci, 10 Camille Lopez, 9 Sébastian Tillous-Borde, 8 Loann Goujon, 7 Bernard le Roux, 6 Thierry Dusautoir (c), 5 Yoann Maestri, 4 Alexandre Flanquart, 3 Nicolas Mas, 2 Guilhem Guirado, 1 Eddy Ben Arous
A disposizione: 16 Benjamin Kayser, 17 Rabah Slimani, 18 Vincent Debaty, 19 Romain Taofifenua, 20 Damien Chouly, 21 Rory Kockott, 22 Jules Plisson, 23 Mathieu Bastareaud

Data: Domenica, 15 Marzo
Stadio: Stadio Olimpico, Roma
Kickoff: 16:00
Arbitro: JP Doyle (Inghilterra) Assistenti: Nigel Owens (Galles), Stuart Berry (Sud Africa)
TMO: Simon McDowell (Irlanda)

One thought on “Sei Nazioni 2015: ci aspetta una Francia cambiata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.