Comincia la Guinness PRO12 2015-16

guinness pro 12Si apre stasera la stagione di Guinness PRO 12 2015-16

Connacht contro Newport Gwent Dragons, Edinburgh contro Leinster e Ulster contro Ospreys; sono questi i tre match che apriranno la stagione 2015-16 di Guinness PRO12.
Tutti a caccia del titolo conquistato da Glasgow nel maggio scorso, vediamo un po’ come sono messe le squadre.
Glasgow: può essere considerata una delle favorite, è vero che hanno perso Kellock e Matawalu, ma sono arrivati Taqele Naiyaravoro e Simone Favaro; tutto dipenderà come sapranno gestire i periodi in cui giocheranno le nazionali durante Mondiale e Sei Nazioni.
Munster: sarà strano non vedere Paul O’Connell con la maglia del Red Army però gli Irlandesi sono forti e l’aver aggiunto ad un roster competitivo gente come Francis Saili e Tyler Bleyendaal li fa essere da titolo.
Leinster: non inizia una stagione senza che Leinster nonsia considerata tra le favorite; l’anno scorso non hanno raggiunto neanche i playoff ma è cominciata una nuova era sotto Leo Cullen e, con Nacewa e Sexton, Leinster potrebbe ritornare da titolo.
Ulster: potrebbe essere anche da titolo anche se il passato recente ci ha detto il contrario; quest’anno potrebbero avere delle chance in più visto che la pattuglia di nazionali non è così numerosa come si poteva pensare – si pensi alle esclusioni di Gilroy e Trimble.
Ospreys: Rhys Webb e Biggar sono le stelle di una squadra solida che potrebbe ambire ai playoff.
Connacht: il non avere nomi altisonanti in squadra potrebbe essere il loro punto di forza; hanno un ottimo allenatore – Pat Lam – e quest’anno potrebbero dar fastidio a più di qualche squadra.
Edinburgh: non sono una squadra trascendentale ma hanno un ottimo spirito e lo dimostra il fatto che recentemente hanno battuto una squadra da Rugby World Cup qual è la Romania.
Scarlets: hanno perso Priestland e, nei periodi in cui saranno impegnate le nazionali, non potranno contare su Scott Williams, Liam William e Gareth Davies, però sono una squadra che può ripetere la stagione scorsa in cui hanno finito sesti in classifica.
Cardiff: onestamente, visto il roster, la stagione passata è stata una delusione; quest’anno non hanno cambiato tantissimo per cui hanno qualche chance in più, sarà difficile comunque vederli lottare per i playoff.
Newport: delle non italiane, credo sia la squadra più debole; certo sono Gallesi, orgogliosi e quindi magari faranno una gran stagione ma penso sarà difficile.

Capitolo Italiane
Alle Zebre sono arrivati due giocatori dal passato illustre come MuliainaBurgess, di contro è andato via Leonard; difficile dire se sarà una buona stagione per la franchigia con base a Parma certo sarà dura quanto l’anno scorso.
A Treviso inizia il secondo anno di Casellato, sono tornati in Ghirada pedine importanti come De Marchi, Barbieri e McLean; Paulo e Palmer e le incognite Naudè e Smylie sono gli stranieri arrivati quest’anno. Staremo a vedere perchè le possibilità di provare a fare una stagione dignitosa ci sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.