Gli All Blacks conquistano la quarta finale di Rugby World Cup

All Blacks vanno in finale di RWC 2015Gli All Blacks battono 20 a 18 gli Springboks e accedono alla finale della Rugby World Cup 2015

Non è stata certo la partita più bella della Rugby World Cup 2015, ma, quella tra All Blacks e Springboks, è stata una grande battaglia di difese; alla fine l’hanno spuntata i Neozelandesi che hanno concesso qualche calcio di troppo ma hanno messo a segno 84 placcaggi sbagliandone solo 3!

Non passano che tre minuti e gli All Blacks concedono il primo calcio piazzabile a Pollard, la 21enne apertura, uno dei migliori dei suoi, calcia con naturalezza e mette i primi tre punti del match.
Al primo attacco neozelandese, però, Kaino va in meta: due fasi ben fatte da una parte, cambio di fronte, McCaw libera Kaino che evita De Jager e schiaccia in bandierina, Carter, al secondo tentativo, mette una gran trasformazione.
Pollard accorcia dalla piazzola al minuto 11 e, tre minuti dopo, sono ancora gli Springboks in attacco ma stavolta la difesa avversaria non concede falli e recupera il pallone.
I Neozelandesi sono inaspettatamente tanto fallosi e Pollard riporta avanti i suoi grazie al terzo calcio piazzato del pomeriggio.
Poco dopo la mezzora, Carter ha la possibilità di riportare avanti la Nuova Zelanda ma il suo tentativo dalla piazzola si stampa sul palo.
L’ultimo episodio del primo tempo è la sciocchezza di Kaino che, in fuori gioco, allontana il pallone coi piedi e si becca il cartellino giallo; Pollard mette il conseguente calcio e il Sud Africa chiude i primi 40 minuti avanti 12 a 7.
La ripresa comincia bene per gli All Blacks: al minuto 46 arriva il drop di Carter al termine di un’azione propiziata da un gran recupero di up and under di Ben Smith e da un bel grubber profondo di Milner-Skudder.
Al 51esimo Burger perde un sanguinoso pallone all’interno dei propri 22 e gli All Blacks sono bravi ad imbastire l’azione che si conclude con la meta di Barrett, servito da Nonu, e il  cartellino giallo ad Habana.
Al 58esimo, da una gran spinta in mischia ordinata, arriva il calcio di punizione che Pollard mette per il -2 ma, sulla ripresa del gioco, Etzebeth commette un sealing off e regala a Carter il piazzato del 20 a 15.
Negli ultimi 20 minuti di gioco arriva sì il piazzato di Lambie del 20 a 18 ma gli All Blacks controllano il finale di match e si conquistano la quarta finale di una coppa del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *