L’Irlanda doma la Scozia

logo irlanda rugbyNel giorno del 129esimo cap di Brian O’Driscoll, l’Irlanda ha la meglio della Scozia in un match che è stato in equilibrio per 45 minuti, poi la maggiore qualità e consistenza degli uomini di Joe Schmidt prende il sopravvento e alla fine finisce 28 a 6.

La Scozia inizia bene il match, ci prova in attacco e difende solida in difesa; Laidlaw potrebbe dare il primo vantaggio ai suoi ma al quinto minuto il suo tentativo dalla piazzola si stampa sul palo.
L’Irlanda si fa vedere in attacco e, al 13esimo, arrivano i primi punti del match col calcio piazzato di Sexton. La partita scorre sui binari dell’equilibrio, un calcio per parte di Laidlaw e Sexton muovono il punteggio ma non si va oltre il 6 a 3.
Al 38esimo arriva il primo errore difensivo degli ospiti, ne approfitta Sexton che arriva intoccato fino ai 22 avversari poi apre fuori per la corsa di Heaslip che resiste al primo placcaggio ma Max Evans lo riesce a portare in touch prima che il numero 8 irlandese riesca a schiacciare in meta. Il finale è comunque dei padroni di casa che sono sempre in attacco, provano a sfondare con le penetrazioni vicine ma alla fine arrivano in meta con una sventagliata per Trimble che al 41esimo tocca il suo primo pallone; 11 a 3 è anche il risultato del primo tempo.

La ripresa la inizia meglio la Scozia che, con Laidlaw, accorcia le distanze sul 11 a 6. L’Irlanda però prende pian piano possesso del match, detta legge in mischia ordinata e al 47esimo arriva la meta da una cassaforte da touch; Sexton mette anche la trasformazione e il punteggio lievita sul 18 a 6.
Al 57esimo è ancora Sexton che da soddisfazione agli attacchi dei suoli mettendo il piazzato del 21 a 6.
La Scozia è ormai alle corde e al 71esimo arriva anche la meta di Kearney nel giorno del suo 50esimo cap; Sexton trasforma e diventa il terzo miglior marcatore d’Irlanda.
I verdi potrebbero segnare anche all’ottantunesimo ma il calcetto di Jackson per Dave Kearney è appena troppo lungo e il match finisce, dunque, 28 a 6.

Marcature per IrlandaMete: Trimble, Heaslip, Kearney Trasformazioni: Sexton 2 Piazzati: Sexton 3
Marcature per ScoziaPiazzati: Laidlaw 2

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Andrew Trimble, 13 Brian O’Driscoll, 12 Luke Marshall, 11 Dave Kearney, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip (c), 7 Chris Henry, 6 Peter O’Mahony, 5 Dan Tuohy, 4 Devin Toner, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Cian Healy
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Jack McGrath, 18 Martin Moore, 19 Iain Henderson, 20 Tommy O’Donnell, 21 Isaac Boss, 22 Paddy Jackson, 23 Fergus McFadden

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Sean Maitland, 13 Alex Dunbar, 12 Duncan Taylor, 11 Sean Lamont, 10 Duncan Weir, 9 Greig Laidlaw, 8 Dave Denton, 7 Kelly Brown (c), 6 Ryan Wilson, 5 Jim Hamilton, 4 Tim Swinson, 3 Moray Low, 2 Ross Ford, 1 Ryan Grant
A disposizione: 16 Pat MacArthur, 17 Al Dickinson, 18 Geoff Cross, 19 Richie Gray, 20 Johnnie Beattie, 21 Chris Cusiter, 22 Matt Scott, 23 Max Evans

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.