Test match 2018: l’Italia rialza la testa

L’Italia vince la prima partita del 2018; a Kobe il Giappone è battuto 25 a 22

Tutto ciò che serviva all’Italia di Conor O’Shea era vincere e riscattare così la magra figura di Oita. Pronti via e i Nipponici rimangano uno in meno per il giallo a Anise, noi, però, non ne approfittiamo e dobbiamo aspettare il 19esimo per segnare i primi punti: Hayward prende un bel buco e dà il la all’azione della meta di Benvenuti; Allan mette una gran trasformazione che ci porta 7 a 0. Al 26esimo siamo di nuovo in meta grazie a Ghirladini abile a timonare una rolling mal da touch. Prima della chiusura del tempo subiamo il piazzato di Matsuda e si chiudono i primi 40 minuti col punteggio di 12 a 3.
In apertura di ripresa impostiamo un buon multifase ma è l’iniziativa di Polledri a culminare con una segnatura pesante per noi che voliamo 19 a 3 grazie alla trasformazione di Allan.
Nel successivo quarto d’ora non si segna poi, in poco più di 5 minuti, il Giappone segna due volte e si riavvicina fino al 19 a 17.
Due piazzati di Allan ci riportano oltre il break e ci fanno arrivare fino in fondo vittoriosi nonostante la meta di Matsushima a un minuto dalla fine

Riepilogo Giappone-Italia, test match 2018

Marcature per Giappone: Mete: Tupou, Mafi, Matsushima Trasformazioni: Matsuda 2 Piazzato: Tamura
Cartellino giallo: Anise

Marcature per Italia: Mete: Benvenuti, Ghiraldini, Polledri Trasformazioni: Allan 2 Piazzati: Allan 2

Giappone: 15 Kotaru Matsushima, 14 Lomano Lemeki, 13 Will Tupou, 12 Timothy Lafaele, 11 Kenki Fukuoka, 10 Yu Tamura, 9 Fumiaki Tanaka, 8 Kazuki Himeno, 7 Michael Leitch (c), 6 Yoshitaka Tokunaga, 5 Samuela Anise, 4 Wimpie Van Der Walt, 3 Ji-Won Koo, 2 Shota Horie, 1 Keita Inagaki
A disposizione: 16 Yusuke Niwai, 17 Shintaro Ishihara, 18 Takuma Asahara, 19 Uwe Helu, 20 Amanaki Mafi, 21 Yutaka Nagare, 22 Rikiya Matsuda, 23 Ryoto Nakamura

Italia: 15 Jayden Hayward, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Michele Campagnaro, 12 Tommaso Castello, 11 Matteo Minozzi, 10 Tommaso Allan, 9 Marcello Violi, 8 Abraham Steyn, 7 Jake Polledri, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni, 3 Tiziano Pasquali, 2 Leonardo Ghiraldini (c), 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Luca Bigi, 17 Cherif Traore, 18 Simone Ferrari, 19 Marco Fuser, 20 Giovanni Licata, 21 Tito Tebaldi, 22 Carlo Canna, 23 Giulio Bisegni

Highlights Giappone-Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.