Sei Nazioni 2018: i migliori del secondo turno

mako-vunipola sei nazioni 2018I migliori 15 giocatori della seconda giornata del Sei Nazioni 2018

La seconda giornata del Sei Nazioni 2018 ha regalato ancora amarezza all’Italrugby, reduce dalla batosta di Dublino; nel grigiore della nostra prestazione, il solo Minozzi si è messo in luce, dimostrando ottima propensione all’attacco e una buona sicurezza in difesa.
Nella battaglia di Londra l’ha spuntata l’Inghilterra che però ha trovato un Galles mai domo che l’ha impensierita fino alla fine. E, a proposito di squadre mai dome, la menzione d’onore va alla Scozia che ha retto l’urto delle cariche all’arma bianca francese per poi uscire e vincere nel finale.

I migliori 15 del secondo turno del Sei Nazioni 2018

15 Mike Brown: ha quella spocchia da bullo ma è tremendamente efficace: 16 portate per 118 metri recita la sua statistica principale.

14 Teddy Thomas: quando si accende non ce n’è per nessuno, certo rivedibile la difesa di Russell sulla prima meta, però questo ragazzo si muove veramente bene.

13 Robbie Henshaw: ottima prestazione del centro irlandese fino all’infortunio, condita anche da due mete.

12 Owen Farrell: pronti via e pennella un grubber millimetrico per May ma poi gioca la sua solita partita di sostanza sia in attacco sia in difesa.

11 Jacob Stockdale: certo ce ne ha messo del suo anche la difesa italiana a far fare 132 metri di portate all’ala Irlandese, però talento ne ha e anche velocità; anche per lui due mete.

10 George Ford: un po’ di credito all’apertura inglese bisogna darlo, in una giornata in cui quasi nessun numero 10 ha particolarmente brillato.

9 Conor Murray: a Dublino è stato man of the match, se la giocavano lui e Laidlaw (man of the match a Edinburgh).

8 Jack Conan: non era facile nominare un numero 8, do la maglia a lui perché è un ottimo giocatore di sostanza.

7 Yacouba Camara: andava da lui a Navidi; la terza francese mi ha impressionato nonostante la sconfitta della sua Francia.

6 Aaron Shingler: sicuramente la miglior scoperta di questo Sei Nazioni: 16 portate per 64 metri guadagnati e 15 placcaggi sono tanta roba in un’unica partita.

5 Jonny Gray: è uno dei fari di questa Scozia, leader by example anche in difesa con 14 placcaggi.

4 Joe Launchbury: altro giocatore che in campo c’è e si vede: 16 portate e 19 placcaggi, onnipresente, sia in attacco che in difesa.

3 Samson Lee: vado un po’ contro corrente e dico lui come pilone destro, secondo me la sua prestazione contro l’Inghilterra in chiusa è da incorniciare.

2 Ken Owens: altro giocatore che si è dato un gran da fare contro gli Inglesi.

1 Mako Vunipola: 76 minuti da pilone contro il Galles, non c’è altro da aggiungere. Super Uomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.