Sei Nazioni 2017: l’Italia per evitare il whitewash

parisse campagnaro sei nazioni 2017L’Italia affronta la Scozia nell’ultima giornata del Sei Nazioni 2017, l’obiettivo è evitare il whitewash

Siamo arrivati all’ultima giornata del Sei Nazioni 2017, tutti i match si giocheranno nella giornata di sabato 18 e il primo vedrà l’Italia affrontare la ScoziaMurrayfield. Purtroppo il famigerato cucchiaio di legno, anche per quest’anno, è stato conquistato, l’ultimo obiettivo rimasto è quindi evitare il whitewash.
Per la partita di Edinburgh Conor O’Shea ha optato per quattro cambi nella formazione titolare: ci saranno dal primo minuto Tommaso Benvenuti per l’infortunato Campagnaro, Maxime Mbandà per l’acciaccato Favaro, George Biagi sostituisce Van Schalkwyk e Ornel Gega rientra per Ghiraldini. In panchina ci saranno ben sei avanti tra cui il rientrante Francesco Minto e il possibile debuttante Federico Ruzza, un ragazzo veramente interessante che si merita questa occasione; non ci sarà Bronzini ma Marcello Violi a far da backup a Edoardo Gori

Formazione Italia per la Scozia, Sei Nazioni 2017

15 Edoardo Padovani, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luke McLean, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse (c), 7 Abraham Steyn, 6 Maxime Mata Mbanda’, 5 George Biagi, 4 Marco Fuser, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Ornel Gega, 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Sami Panico, 18 Dario Chistolini, 19 Andries Van Schalkwyk, 20 Federico Ruzza, 21 Francesco Minto, 22 Marcello Violi, 23 Luca Sperandio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.