Aviva Premiership: i Saracens sono campioni

Saracens campioni in Aviva PremiershipI Saracens vincono l’aveva Premiership battendo nella finale di Twickenham Exeter per 28 a 20

Niente da fare per gli Exeter Chiefs di Michele Campagnaro – entrato al 67esimo; i Saracens li hanno battuti in finale di Aviva Premiership col punteggio di 28 a 20 dopo aver dominato il primo tempo. La reazione dei Chiefs c’è stata ma è stata tardiva. I Sarries sono la prima squadra inglese a cui riesce il back to back.

Non passano neanche tre minuti e i Saracens si portano in vantaggio grazie ad un piazzato di Owen Farrell; Exeter concede 4 calci in 10 minuti e Farrell li punisce nuovamente dalla piazzola, 6 a 0.
In una delle rare sortite offensive, Exeter si guadagna un calcio di punizione che Stenson mette tra i pali.
Saracens entra con molta più facilità nei 22 avversari e Farrell mette il terzo calcio del pomeriggio che dà il 9 a 3 ai suoi. Exeter nel frattempo non si è mai vista nei 22 dei campioni d’Europa.
Al 34esimo Britz prende un gran buco, due fasi nei 22 Exeter poi la palla esce per Farrell che imbecca con un preciso grubber Duncan Taylor che passeggia intoccato in meta; Farrell mette una gran trasformazione per il 16 a 3.
Non passano che tre minuti e i Saracens sono di nuovo in meta: bella sventagliata al largo dei Sarries con palla che arriva a Wyles, l’ala americana viene placcato ma non trattenuto, si rialza e si tuffa in meta; Farrell aggiunge i due punti della trasformazione e porta i suoi sul 23 a 3.
L’ultima emozione del primo tempo la regalano i Chiefs che accorciano sul 23 a 6 grazie al piazzato di Stenson.

Exeter comincia con un piglio diverso la ripresa provando ad imbastire degli attacchi concreti; al 53esimo i Chiefs rinunciano a piazzare un facile calcio per andare in touch e hanno ragione perché arriva la loro prima meta grazie alla rolling maul da touch, Stenson trasforma il 23 a 13.
Sei minuti più tardi il copione è lo stesso ma stavolta i Saracens difendono meglio e recuperano il pallone.
Per dieci minuti succede poco ma Exeter ci prova nel finale e trova la meta che riapre il match con Nowell che segna dopo il buco di Slade; Stenson mette una gran trasformazione e porta i suoi a -3.
I titoli di coda però li manda la meta di Alex Goode – alla fine Man of the Match –  che corona degnamente una bella azione dei trequarti Sarries. 28 a 20 è anche il risultato finale e i Saracens vincono l’Aviva Premiership.

Alex Goode Man of the Match

Marcature per Saracens: Mete: Taylor, Wyles, Goode Trasformazioni: Farrell 2 Piazzati: Farrell 3
Marcature per Exeter: Mete: Hepburn, Nowell Trasformazione: Steenson Piazzati: Steenson 2

Saracens: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Duncan Taylor, 12 Brad Barritt (c), 11 Chris Wyles, 10 Owen Farrell, 9 Richard Wigglesworth, 8 Billy Vunipola, 7 Will Fraser, 6 Michael Rhodes, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Petrus Du Plessis, 2 Schalk Brits, 1 Mako Vunipola
A disposizione: 16 Jamie George, 17 Richard Barrington, 18 Juan Figallo, 19 Jim Hamilton, 20 Jackson Wray, 21 Neil De Kock, 22 Charlie Hodgson, 23 Marcelo Bosch

Exeter Chiefs: 15 Phil Dollman, 14 Jack Nowell, 13 Henry Slade, 12 Ian Whitten, 11 Olly Woodburn, 10 Gareth Steenson (c), 9 Will Chudley, 8 Don Armand, 7 Julian Salvi, 6 Dave Ewers, 5 Geoff Parling, 4 Mitch Lees, 3 Harry Williams, 2 Luke Cowan-Dickie, 1 Ben Moon
A disposizione: 16 Jack Yeandle, 17 Alec Hepburn, 18 Tomas Francis, 19 Damian Welch, 20 Kai Horstmann, 21 Dave Lewis, 22 Michele Campagnaro, 23 James Short

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.